0
Carrello

Al momento non ci sono articoli nel tuo carrello

Allenamento

#MyproteinChiede…Giorgio Saponaro Risponde | Intervista Pt. II


#MyproteinChiede…Giorgio Saponaro Risponde


1) Ciao Giorgio, intanto congratulazioni per il risultato ottenuto dal al Ludus Maximus IFBB di Roma! Bravissimo! Come ti senti dopo aver raggiunto questo traguardo?

Beh che dire, sono veramente soddisfatto di questo risultato, veramente sono al settimo cielo.

Venivo da 3 gare molto impegnative, e con ottimi risultati (3° posto NOC, 3° posto SECCARECCI CLASSIC, TOP 10 MR OLYMPIA AMTEUR SAN MARINO), però sapevo che al Ludus Maximus avrei fatto molto bene, sapevo di essere in forma e la preparazione che abbiamo fatto io e Roberto è stata strepitosa sapevamo che un primo posto sarebbe arrivato.


2) Hai voglia di parlarci un po’ di te e del tuo percorso di atleta per chi ancora non ti conosce?

Sì, allora il mio percorso di avvicinamento alle gare è iniziato circa 1 anno fa, già mi allenavo costantemente in palestra, però senza mai seguire un vero lavoro sia di esercizi che di dieta, anzi avevo tutta un’idea sbagliata riguardo quest’ultima un giorno ho detto: ho smesso di allenarmi o iniziamo a fare qualcosa di serio (non avevo più stimoli e i risultati che ottenevo e che avevo ottenuto negli anni non mi soddisfacevano più).

Ho iniziato a cercare sul web qualcuno che potesse aiutarmi, e cosi sono capitato per caso sul profilo di Roberto dopo una sbirciata al suo “curriculum” ho detto: ok è lui.

In cuor mio volevo partecipare a qualche gara però sapevo anche che sarebbe stato un percorso lungo e difficile.

giorgio saponaro


3) Hai voglia di spiegarci che cos’è per te il bodybuilding, e che cosa, in particolare, ti ha portato ad avvicinarti a questa disciplina?

Ormai il bodybuilding per me rappresenta non dico la mia vita ma quasi diciamo che quando inizi un percorso del genere (mi riferisco a partecipare a delle gare) diventa parte integrante della tua vita.

Tutto gira intorno ad esso, che secondo me è bellissimo, anzi vivere con un obbiettivo o comunque dedicarsi a una disciplina come può essere il bodybuilding penso che ti faccia crescere anche come persona, perché sai organizzare le tue giornate, o meno la tua vita in tutto e per tutto organizzare le tue giornate, riuscendo a trovare sempre del tempo per la palestra.

Ma sopratutto, visto che la dieta in questa disciplina vale un buon 80%, impari a capire come funziona il tuo corpo e i tuoi muscoli, quindi sai cosa mangiare o meno. questa cosa a me fa impazzire, ma in senso buono perché capisci veramente il corpo umano come funziona a me la dieta o l’allenamento non pesa più di tanto, anzi ho sempre voglia di allenarmi, perché seguendo un programma di lavoro e di dieta adeguato i risultati non tardano ad arrivare.


4) Come vedi il bodybuilding in Italia? Noti differenze rispetto ad altri paesi?

Purtroppo in Italia siamo ancora molto ma molto indietro rispetto agli altri Paesi,sopratutto rispetto agli Usa che è la casa madre di questa disciplina, anche se ultimamente il bodybuilding sta un po’uscendo allo scoperto anche in Italia.

Purtroppo il nostro problema è che ancora non si cerca di vedere cosa c’è dietro a bel fisico, dieta, sacrifici, rinunce alimentari, allenamenti quasi tutti i giorni.

Quando magari ti vedono in spiaggia con un bel fisico quasi si viene discriminati, l’italiano medio subito dice: “guarda quel bombato, quel fissato” oppure quando si è in giro con la tua borsa dei pasti e ti vedono mangiare ti dicono subito: guarda quel fissato.

Nel Nostro Paese c’è ancora forse un po troppo di bigottismo io personalmente scatenerei una guerra per far capire alle persone normali cosa c’è dietro a tutto questo ma sono convinto che con il tempo la gente si avvicinerà sempre più a questo mondo e piano piano le cosa cambieranno.


5) Quale tipo di allenamento segui? Ce lo puoi descrivere brevemente?

Riguardo l’allenamento dipende sempre dal periodo dell’anno o se sono in preparazione alle gare.

Con il mio Coach Roberto cerchiamo sempre di costruire un allenamento il più consono al nostro obbiettivo o ai miei punti carenti anche se comunque in grandi linee cerchiamo sempre di lavorare con lavori semplici ma cercando di rompere il più possibile le fibre muscolari sta anche a te stesso valutare quali muscoli magari allenare di più dove focalizzare maggiormente l’allenamento.

giorgio saponaro


6) Segui un’alimentazione particolare per praticare questa disciplina? Ce la puoi descrivere brevemente?

Io seguo, diciamo quasi sempre, un piano alimentare adeguato al mio corpo quando non sono in preparazione alle gare in OFF SEASON cerco sempre di mangiare le quantità di carboidrati, proteine e grassi come da piano alimentare deciso con il mio Coach Roberto, anche concedendomi qualche Sgarro!! la mia dieta tipo fuori gara è la seguente.

COLAZIONE: 300 gr albumi + 80 gr avena aromatizzata + 15 gr burro di arachidi + 1 tazza di tè verde.

SPUNTINO: 1 yogurt greco + 30 gr whey proteine + 15 mandorle.

PRANZO: 70 gr riso + 300 gr pollo.

SPUNTINO: 50 grammi pane di Segale o integrale + 100/150 grammi tacchino, oppure pollo.

CENA: 70 gr riso + 300 gr pollo o pesce.

PRE NANNA: 30 gr Proteine Caseine, poi dipende sempre dal nostro programma e dal mio peso, in relazione a questo apportiamo varie modifiche durante l’anno.


7) Dove ti alleni di solito?

Io mi alleno sempre in una palestra della catena MCFIt di Busto arsizio anche perche è aperta 365 giorni l’anno e mi da modo di allenarmi sempre


8) Quanto può aiutare il bodybuilding nella vita reale?

Come detto prima aiuta tanto, perché ti fa crescere, anche se secondo me non bisogna mai rintanarsi troppo e escludersi dalla vita reale e soprattutto abbandonare gli amici.

Il bodybuilding deve essere qualcosa che ti completa maggiormente quel qualcosa in più che gli altri non hanno.


9) Che consigli ti senti di dare a chi si avvicina per la prima volta al bodybuilding?

Il mio consiglio è quello di cercare di focalizzare bene il tuo obbiettivo,e impegnarsi al 110% per raggiungerlo mai abbattersi o farsi abbattere dagli altri, guardare sempre dritto e cercare di arrivare al tuo obbiettivo


10) Chi si allena di più: tu o il tuo coach Roberto?

Bella domanda! Non saprei, so solo che tutti e 2 dedichiamo molto molto tempo agli allenamenti.


11) Chi fa più cheat meal: tu o Roberto?

Secondo me io! Da come conosco Roberto è veramente una persona che tiene tanto alla dieta. anche io ci tengo ma ogni 2/3 giorni devo fare il mio chat meal, forse anche 2…


12) Dicci un pregio di Roberto.

Roberto è veramente un COACH preparatissimo , ma sopratutto una persona fantastica sempre disponibile, ma al di la delle conoscenze e le qualità da preparatore, è sopratutto un amico e un ottimo preparatore mentale.

Sa darti i giusti stimoli e sopratutto ha le capacità di aiutarti quando magari sei un po’ giù, sopratutto quando si avvicinano alle gare non lo cambierei con nessun’altra preparatore.


13) Che progetti hai per il futuro?

Ma progetti ne ho tanti, per il momento voglio prepararmi al meglio per affrontare le gare del 2017, poi vedremo anche se sono sicuro che riuscirò a dire la mia in questo mondo.

Grazie Giorgio, a presto e in bocca al lupo per il futuro.

Nessun tag



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


40% su INTEGRATORI e SNACKS codice: MYPROTEIN40 Acquista Ora!