0
Carrello

Al momento non ci sono articoli nel tuo carrello

Allenamento

Scoliosi | Che Cos’è? Cause ed Esercizi Per Scoliosi

Dallo scrittore Myprotein Alberto Baduini, studente in Medicina.


Scoliosi: Che Cos’è?


Con il termine scoliosi si indica uno scorretto allineamento della colonna vertebrale. In particolare si fa riferimento ad una curvatura laterale e ad una rotazione della colonna vertebrale e quindi dell’intero busto. Spesso si ha una condizione intermedia di scoliosi, il cosiddetto “atteggiamento scoliotico”.

Questo problema posturale è dovuto non ad una accentuata rotazione della colonna vertebrale ma piuttosto a degli scompensi muscolari nei due lati del busto. Su un lato i muscoli presenteranno ipertrofia mentre sull’altro uno sviluppo inferiore.

Tale differenza nello sviluppo dei muscoli sui due lati del corpo fa si che i dischi intervertebrali, delle sorte di cuscinetti in grado di deformarsi, si schiaccino da un lato col tempo tendono a deformarsi. In caso di atteggiamento scoliotico la condizione è spesso associata anche a problemi di lordosi e cifosi nella colonna vertebrale.


Cause


Le cause della scoliosi e di un atteggiamento scoliotico possono essere congenite (quindi già presenti alla nascita), conseguenza di altri problemi neuro muscolari oppure la causa può essere non definita.

Per non definita si intende che non esiste un determinato fattore in sé che ha portato alla insorgenza di questa patologia ma piuttosto è un insieme di cause imputabili alle abitudini quotidiane o altro.

scoliosi

Sicuramente una postura scorretta dà il suo grande contributo. Il fatto di stare seduti per ore e ore assumendo una postura “comoda” che concretamente consiste nello spostare il peso su di un lato oppure poggiarsi maggiormente su un lato del corpo piuttosto che su un braccio.

A lungo andare i muscoli posturali tendono a svilupparsi in relazione allo sforzo a cui vengono sottoposti e di conseguenza un lato del corpo si sviluppa più dell’altro. Altro problema potrebbe essere uno scorretto allenamento con i pesi che a lungo andare pota a sviluppare i muscoli di un lato del tronco maggiormente rispetto all’altro.


Attenzione Alla Presa!


Gli stacchi sono un esercizio fondamentale dell’allenamento con i pesi. Spesso quando in questo esercizio i carichi i iniziano a diventare elevati la presa è il primo punto debole.

Si adotta perciò l’espediente di usare una mano supina e l’altra prona. Questo tipo di presa è chiamata presa mista e permette al bilanciere di non scivolare tra le mani e quindi di tenere ben saldi molti più chili. Posizionando le braccia in due modi diversi però si ha la tendenza a spingere lontano dal corpo il bilanciere con la presa supina e spingerlo contro il corpo con la presa prona.

Questo si traduce in una leggera rotazione del bilanciere e anche del busto. Questa è una problematica che si presenta abbastanza frequentemente in atleti poco esperti. Per evidenziarla basta registrare l’esecuzione del deadlift con pesi prossimi al proprio massimale.

weights-79587_960_720

È facile notare come prima di superare l’altezza delle ginocchia il bilanciere risulta ruotato verso un lato del corpo è anche la zona lombare viene messa a rischio.

Se poi non si alterna la presa, quindi si inverte la mano supina e quella prona, si tende a sviluppare una muscolatura non simmetrica che a lungo andare porta a grosse difficoltà nell’eseguire correttamente esercizi come panca con il bilanciere, squat, rematori con bilanciere, ecc.

Si tende a non alternare la posizione delle mani perché si è spontaneamente propensi ad utilizzare la presa che è più forte. Questo è un grosso problema. Come soluzione è necessario alternare la presa e utilizzare quella più salda in caso di sforzi massimali.

Un’alternativa ancora migliore è quella di utilizzare la presa ad uncino. Personalmente preferisco utilizzare quest’ultima perché mi permette di essere molto più simmetrico e contrarre al meglio i dorsali. Unico inconveniente è che la presa ad uncino è molto dolorosa; a lungo andare però ci si fa l’abitudine.


Esercizi Per Scoliosi


La scoliosi vera è propria è difficilmente curabile lavorando sulla muscolatura del tronco. In caso di atteggiamento scoliotico però questa è una scelta valida.

✔ Essendo l’atteggiamento scoliotico causato da uno scompenso nello sviluppo dei muscoli posturali la soluzione è quella di rinforzare i muscoli del core in maniera bilanciata. In particolare allenare in maniera unilaterale addominali obliqui, lombari, dorsali e glutei in modo da sottoporre entrambi i due lati del corpo allo stesso stimolo.

✔ È anche utile privilegiare gli esercizi con i manubri rispetto a quelli con il bilanciere in quanto il corpo tende spontaneamente a reclutare i muscoli più forti durante uno sforzo. Se un lato del corpo è più forte dell’altro il carico di lavoro sarà ineguale. Infine inutile sottolineare l’importanza di sforzarsi nel cercare di mantenere una postura corretta durante tutto il giorno.



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


COMPLEANNO MYPROTEIN 40% SU TUTTO Scopri ora