Alimentazione

Bacche Di Goji | Proprietà, Benefici e Controindicazioni

Dalla scrittrice Myprotein Francesca Rizzi, studentessa in Chimica e appassionata di fitness.


Proprietà delle Bacche Di Goji


Le bacche di Goji sono dei piccoli frutti di colore rosso originari del Tibet, della Mongolia e delle regioni settentrionali della Cina.

bacche di GojiQui, nel corso degli ultimi millenni, sono state usate come pianta curativa, assumendo un ruolo importante nella medicina asiatica. Sono ritenute fonti di salute e giovinezza, tanto da essersi meritate il soprannome “frutto di lunga vita”.

Nella cultura occidentale, invece, le bacche di Goji hanno suscitato interesse solo negli ultimi anni. Le loro proprietà, che hanno trovato conferma nei numerosi studi scientifici, le hanno rese famose in tutto il mondo, tanto che sono diventate uno degli alimenti più di moda del momento.

Le bacche si differenziano in base alle foglie degli arbusti e il luogo di coltivazione.

Il Lycium Barbarum viene coltivato nella Cina settentrionale e in Tibet, ha foglie lunghe e strette. È la specie più diffusa, produce frutti dolci e di colore rosso.

Il Lycium chinese si trova nella Cina meridionale, ha foglie larghe e frutti dal sapore meno dolce.

Le bacche possono essere assunte sia come alimento sia come integratore e principio fisioterapico: sono moltissime le persone che le assumono per la loro ricchezza nutrizionale e i benefici che portano al nostro stato di salute.

Vediamo meglio quali sono i principi nutritivi di questo alimento.


Valori nutrizionali

La maggior parte dell’energia data dalle bacche viene fornita dai carboidrati.

Contengono anche amminoacidi essenziali, ma non vanno considerate una buona fonte peptidica nelle diete vegane perché la quantità di amminoacidi, in percentuale, è molto bassa.

Sebbene non contengano molti grassi, sono invece un’ottima fonte qualitativa di trigliceridi: forniscono grassi insaturi e polinsaturi essenziali, come l’acido linoleico, utile contro il colesterolo e nella prevenzione e trattamento d’infarto, cancro, diabete e fibrosi cistica.


Benefici delle Bacche di Goji


Perché fanno bene al nostro organismo?

Sono molto apprezzate dagli sportivi in quanto costituiscono un ottimo multivitaminico naturale.

Essendo tutte vitamine presenti in natura hanno il grande vantaggio, rispetto a quelle sintetiche, di essere meglio assimilabili dal nostro corpo.

Una sola porzione di bacche di Goji (circa 30 grammi) contiene abbondanti quantità di vitamina A, utile per proteggere le mucose e contrastare problemi cutanei (come ad esempio l’acne), vitamina C, e tutte le vitamine del gruppo B, sali minerali, flavonoidi (potentissimi antiossidanti che garantiscono il funzionamento ottimale del fegato, del sistema immunitario e dei capillari e quindi sono un ottimo alleato contro le malattie cardiovascolari e degenerative) e carotenoidi, che garantiscono il buon funzionamento della vista, contrastano l’invecchiamento dei tessuti e ne favoriscono la crescita e la riparazione (per tale motivo questo frutto è usato anche con fini estetici, per la bellezza della pelle, delle unghie e dei capelli).

Queste proprietà sono più forti nelle bacche fresche perché quelle esiccate o in polvere, a causa della lavorazione e dell’esposizione ad agenti come luce e ossigeno, perdono molte proprietà e tendono a ossidarsi.

Una particolare caratteristica di questo frutto ha interessato molto la comunità scientifica: contiene delle molecole uniche nel loro genere. Si tratta di polisaccaridi coinvolti nei meccanismi antiossidanti, ma anche immunitari. Sono le molecole LBP (Lycium Barbarum Polysaccharides).

Gli LBP e l’alto contenuto di carotenoidi favoriscono un aumento dei globuli bianchi e rafforzano i fagociti, aumentando le difese del nostro organismo da agenti patogeni.

Ne deriva che queste bacche costituiscono un valido aiuto per rafforzare il sistema immunitario, specialmente nelle stagioni autunnali e invernali, quando le basse temperature provocano un indebolimento delle difese immunitarie.

bacche di Goji

Tuttavia, quasi tutti gli esperimenti a riguardo sono stati svolti in vitro o sulle cavie, quindi non si sa ancora con certezza quale sia la giusta dose da assumere per beneficiare delle proprietà del Goji senza riscontrare effetti collaterali.

Come già accennato, le bacche di Goji sono anche chiamate “frutto della lunga vita”. Infatti, sono fra i frutti più ricchi di antiossidanti al mondo, che sono l’arma più potente contro i radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare. Questa caratteristica fa sì che siano molto apprezzati dalla medicina anti-age. In più, va ricordato che le popolazioni che abitano le valli Himalayane, che hanno sempre fatto largo uso di questo alimento, sono fra le più longeve al mondo.

Il potere antiossidante di un qualsiasi alimento o integratore può essere misurato tramite la scala ORAC (Oxygen Radical Absorbance Capacity, capacità di assorbimento del radicale ossigeno), messa a punto dai professori Cao e Prior nel 1993. Questa scala determina la capacità di una sostanza antiossidante di rallentare la degradazione ossidativa di una molecola fluorescente. L’ORAC esprime la quantità di micromoli di antiossidanti in 100 grammi di una sostanza.


Applicazioni

Le bacche di Goji sono consigliate a chi vuole perdere peso perché, grazie al cromo e allo zinco, sono in grado di placare rapidamente ed efficacemente il senso di fame e aumentare il metabolismo. Sono ricche di antocianine, appartenenti alla famiglia dei flavonoidi, che come già spiegato sono dei potenti antiossidanti, e hanno anche la capacità di contrastare l’accumulo di grasso, soprattutto nella zona addominale.

Sono un ottimo alimento per chiunque soffra di diabete: malattia che consiste nell’aumento del contenuto di glucosio nel sangue, che normalmente è regolato da insulina e glucagone, due ormoni prodotti dal pancreas. Infatti, nonostante siano molto nutrienti e ricche di polisaccaridi, hanno un indice glicemico (IG = valore con cui la glicemia aumenta in seguito all’assunzione di 50 grammi di zuccheri) pari a 28, quindi molto basso.

Questo vuol dire che la loro assunzione non influisce negativamente sulla concentrazione di glucosio nel sangue. Diversi studi hanno confermato questo fatto: a 67 pazienti affetti da diabete di tipo 2 sono stati somministrati 300 mg al giorno di LBP per tre mesi. Al termine dell’esperimento è stata notata una rilevante riduzione della glicemia dei pazienti.


Effetti Collaterali


Le bacche di Goji sono state considerate dalla Commissione Europea per la vigilanza sulla sicurezza alimentare un integratore sicuro, ma come tutti i prodotti alimentari può avere delle controindicazioni, soprattutto per chi soffre di allergie, patologie, o se si assumono alcuni tipi di farmaci (anticoagulanti, antiipertensivi, ipoglicemizzanti, …), in combinazione con i quali possono causare ipotensione e diminuzione dei livelli glicemici, con emorragie, capogiri e malori.

Alcuni soggetti possono non tollerare questo alimento e reagire con nausea, vomito e problemi intestinali. Gli stessi sintomi si possono presentare se si usa in modo eccessivo. Può provocare reazioni allergiche alle persone con allergie alle Solanacee.

Sono sconsigliate alle donne in gravidanza o allattamento a causa delle alte concentrazioni di Betaina (che è coinvolta nella sintesi di DNA) e Selenio, che in grandi quantità può essere dannoso per l’organismo.

 



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


Dai un’occhiata alle nostre offerte! Acquista ora!