0
Carrello

Al momento non ci sono articoli nel tuo carrello

Alimentazione

Dieta per dimagrire | Quali sono le 3 diete dimagranti più efficaci?

Se state cercando una dieta per dimagrire velocemente allora questo è il posto giusto. In generale quello del dimagrimento è un processo che richiede molto tempo per essere attuato in maniera qualitativa. Ciò non toglie che ci sono determinati contesti, per esempio per fini agonistici o di salute, nei quali conviene cercare di velocizzare il tutto.

In questo articolo troverai la dieta per dimagrire che fa più al caso tuo. Se vuoi ottenere risultati in breve tempo queste sono le diete dimagranti migliori da seguire. Vedremo ora il funzionamento, i benefici e come farle all’atto pratico.


Dieta per dimagrire n1: la dieta Chetogenica

La prima dieta per dimagrire nella nostra lista è la dieta chetogenica. Una prima arma che possiamo utilizzare se il nostro scopo è quello di perder peso velocemente. Oltre agli effetti dimagranti infatti, essa ci permetterà di perdere molti liquidi e gonfiore, tipico di regimi iper?glucidici. Vediamo come funziona.


Chetosi

La prima dieta per dimagrire di cui vogliamo discutere è la dieta chetogenica prevede di entrare in uno stato di chetosi. Questo stato porta il corpo ad utilizzare come substrato energetico i corpi chetonici e, in un secondo momento, principalmente i grassi.

Questo stato viene indotto semplicemente privando il corpo dei carboidrati. Una bassa assunzione di glucidi (sotto i 50?70gr) è un concreto segnale per il nostro corpo che questo substrato energetico sarà, d’ora in avanti, scarsamente disponibile.

Questo porta il nostro organismo a trovare un’alternativa, ed utilizzare altre fonti come substrato energetico primario.


Benefici della dieta dimagrante chetogenica

Il beneficio primario della dieta per dimagrire detta chetogenica è che porta a prendere peso. Non tutto quello che perderemo sarà grasso (inizialmente anche una forte componente di liquidi) ma il peso che si perde è notevole.

Oltre a questo lo stato di chetosi è particolarmente utile in quanto porta a non aver fame. Per queste ragioni è una strategia nutrizionale particolarmente apprezzata in tutti quei casi in cui un regime alimentare deve esser protratto per molto tempo (anche se questo spesso non conviene).

Altro beneficio è il c.d. “protein sparing effect”. Sul lungo periodo la dieta chetogenica porta ad utilizzare principalmente i grassi come substrato energetico. Questo porta il corpo a non aver più interesse per il glucosio che, in contesti di ipo?alimentazione, veniva spesso preso dalla massa magra.

In sostanza la dieta per dimagrire detta chetogenica porta ad un minor catabolismo muscolare rispetto ad una normale dieta a bassi carboidrati.

Controindicazioni 

Il contro principale della dieta chetogenica è la perdita di performance nel caso in cui siamo atleti di sport anaerobici. Questi sport utilizzano i carboidrati come substrato energetico. L’assenza degli stessi si ripercuoterà inevitabilmente sulla performance.

Come fare la dieta chetogenica

La dieta chetogenica, come abbiamo detto, è piuttosto semplice da applicare. Per farlo possiamo seguire tre step:

  • Il primo step è quello di calcolare le kcal totali da raggiungere. Volendo dimagrire questa calorie saranno di un 10?20% in meno rispetto al nostro dispendio energetico.
  • Il secondo step è quello di ripartire queste kcal tra i grassi e le proteine. Occhio a non esagerare con le proteine. Come abbiamo visto il corpo è perfettamente attrezzato a ricavare glucosio anche dalle stesse. Un forte eccesso proteico potrebbe inficiare l’entrata nello stato di chetosi. Non superiamo dunque i 2gr/kg di proteine totali.
  • Il terzo step è quello di mantenere le kcal fintanto che il peso scende e di diminuirle nel momento in cui vediamo che entriamo in stallo per 1?2 settimane. Continuando così, e con un buon programma di allenamento, saremo sicuri di perdere peso.

Dieta per dimagrire n2: Dieta VLC

La VLC è la very low calories diet, ossia la dieta a bassissime calorie. Questo protocollo viene suggerito per atleti o persone in sovrappeso e consiste nell’avere un bassissimo apporto calorico per un periodo di tempo ristretto andando ad assumere prevalentemente proteine.


Benefici della dieta VLC

Il beneficio principale della dieta VLC è quello di portare ad una forte perdita di peso in pochissimo tempo. Un deficit calorico importante ha infatti un forte impatto sulla composizione corporea portando ad una forte perdita di peso.

Contro della dieta VLC

Ci sono diversi “contro” in questa strategia. Il primo è che è difficilmente sopportabile nel medio periodo. La seconda è che porta ad una forte perdita di performance. Quindi nel caso in cui siamo atleti, dovremo cercare di dosare il tutto ed utilizzare questo approccio solo come ultima carta da giocare.

Come fare una dieta VLC

Tutto bello, ma come attuare questo approccio nutrizionale?

La dieta VLC prevede di diminuire l’intake calorico di un 50% circa. Il che vuol dire mangiare la metà di quel che si dovrebbe. Le proteine dovrebbero stare attorno ai 3gr/kg di peso corporeo ed il resto delle kcal derivare da carboidrati e grassi.

Questo approccio è molto drastico, il nostro consiglio è quello di attuarlo per massimo 2 settimane.


Dieta per dimagrire n3: Dieta del digiuno

La terza dieta per dimagrire nella nostra lista è la cosidetta dieta del digiuno consiste nel simulare uno stato di digiuno continuando però a mangiare. Si tratta di un approccio molto simile alla VLC ma ancora più drastico. Questa strategia non ha dei veri pro e contro, è una carta da poter utilizzare nel caso in cui ci serva una perdita di peso ulteriori di qui a pochi giorni.

Io personalmente la tengo come asso nella manica per tutti quegli atleti agonisti che devono fare categorie di peso. Se pochi giorni prima della competizione stanno ancora 1?2kg sopra allora attuiamo questa strategia.

Il digiuno metabolico prevede di assumere il 20% del proprio fabbisogno calorico. Questo 20% deve esser costituito essenzialmente di proteine, nella forma preferita.

Capite bene che non si tratta di nutrizione ma di scelte strategiche. Il nostro avviso è quello di tenere questo approccio per massimo 2 giorni.

Conclusione

Le diete dimagranti veloci non sono mai un’ottima soluzione nel lungo periodo ma possono rivelarsi utili o necessarie in determinate circostanze. Ricordate sempre che i risultati sul lungo periodo sono frutto delle scelte nel breve. La miglior dieta per dimagrire è la dieta che si adatta facilmente al tuo stile di vita ed è facile da seguire senza fare troppe rinunce.

I nostri articoli dovrebbero essere utilizzati solo a scopo informativo e didattico e non sono destinati ad essere presi come consiglio medico. Se sei preoccupato, consulta un professionista della salute prima di assumere integratori alimentari o di apportare importanti cambiamenti alla tua dieta.

Nessun tag



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


CORRI A SCOPRIRE I NOSTRI SCONTI IMPERDIBILI Visita ora