Allenamento

Dolore al dorso del piede | Cosa bisogna sapere


Concetto di dolore


Il concetto di dolore è un qualcosa di molto variegato e spesso difficile da comprendere. Soffermandosi alla sola interpretazione di dolore fisico si può concludere che il dolore è una percezione; la conclusione
dovrebbe necessitare di una spiegazione corposa e approfondita ma esula dal tema. Per percezione si intende uno stimolo che viene interpretato da parte del nostro sistema nervoso superiore. Dato che la
componente cosciente del sistema nervoso è la nostra mente pensante e anche mente che percepisce, il dolore è una sorta di auto stimolazione per far adottare delle risposte da parte della nostra parte
volontaria.

 

Se la sola componente autonoma fosse in grado di risolvere il problema allora l’evoluzione non ci avrebbe portato allo stimolo descritto. Quando si sente la sensazione di dolore in una certa zona si tende a mettere in atto dei particolari atteggiamenti volti ad una sorta di “prevenzione” dell’uso di quella struttura, atteggiamenti di tipo antalgico.

 

Dolore al dorso del piede | Cosa bisogna sapere

Queste risposte automatiche hanno lo scopo di prevenire ulteriori danni. Non sempre però il dolore è legato ad un danno fisico vero e proprio infatti può succedere, e succede molto spesso, che la nostra corteccia cerebrale interpreti uno stimolo nocicettivo proveniente da determinate fibre nervose e lo associ all’area da cui le terminazioni nervose provengono.

 

In realtà il nervo viene stimolato, o in altri casi una innervazione non fisiologica è lo stimolo, ed invia il segnale di dolore ma la causa si trova lungo il decorso della via sensitiva e non nella sede in cui la sensazione viene riferita.

 

Dal momento che il dolore viene effettivamente percepito questa via sensitiva deve fare stazione al talamo, sede della interpretazione cosciente, ed interagire con il sistema della memoria (ovvero l’ippocampo) e quello delle emozioni (sistema limbico). Queste integrazioni portano al concetto di percezione cosciente di dolore.

 

 


Dorso del piede


La zona del dorso del piede è percorsa da tendini, nervi di piccolo calibro e vasi sanguigni. Esistono anche numerosi muscoli intrinseci del piede atti ai movimenti delle dita e che contribuiscono all’arco plantare e
altre funzioni. I vasi sanguigni principali sono il sistema venoso superficiale che può essere apprezzato ad occhio nudo e 3 principali arterie: l’arteria dorsale del piede, l’arteria arcuata e le arterie dorsali digitali.

 

Dolore al dorso del piede | Cosa bisogna sapere

 

I nervi “maggiori” di questa zona sono i nervi cutanei dorsali ed i nervi digitali dorsali. I tendini più importanti sono quelli degli estensori delle dita. Per capire meglio il concetto si può paragonare il dorso del piede al dorso della mano, in termini di linea evolutiva l’origine funzionale è la stessa e dunque permangono ancora grossi retaggi anatomici del passato.

 

 


Cause dolore


 

Le cause del al dorso del piede possono essere molteplici e di sicuro difficili da delineare con sicurezza in assenza di una osservazione. È comunque possibile descrivere delle casistiche comuni. Il primo caso potrebbe essere un danno fisico nella zona, ovvero se si urta la zona cadendo o in altre circostanze.

 

Il dorso del piede, al contrario della superficie plantare, non è fatta per assorbire urti importanti e difatti i sistemi vascolo nervosi precedentemente descritti sono superficiali e poco protetti. Se è questa la circostanza una buona idea potrebbe essere di lasciare a riposo la zona, evitare di indossare calzature troppo strette e magari alternare bagni caldi e freddi in modo da favorire il ricambio metabolico e quindi favorire i processi di riparazione e la risoluzione dell’infiammazione.

 

Dolore al dorso del piede | Cosa bisogna sapere

Un secondo caso potrebbe essere una debolezza dei muscoli che sostengono l’arco plantare e portano quindi ad un conflitto delle ossa del metatarso che portano ad una infiammazione di cui ne risentono anche
i nervi limitrofi. In questo caso inizialmente si può pensare di ridurre il carico del piede interessato ma è necessario programmare un rinforzo specifico dei vari muscoli ipo‐stenici che hanno la funzione o contribuiscono alla corretta fisiologia e alla corretta dinamica del cammino.

Un terzo caso potrebbero essere problemi di natura più complicata come il Neuroma di Morton . Il neuroma di Morton consiste in un ispessimento benigno del nervo digitale che decorre tra il terzo e il quarto dito, i sintomi sono dolore molto forte nella zona citata e una sensazione di fastidio nella zona del dorso del piede. Spesso la causa di questa patologia è una scelta di calzari non adeguata.

 

In ogni caso se il dolore persiste ed è importante è utile rivolgersi ad uno specialista competente.

 

Nessun tag



Chiara Strano

Chiara Strano

Scrittore ed esperto


Dai un’occhiata alle nostre offerte! Acquista ora!