Allenamento

Cominciare a correre | 8 semplici regole per rendere più piacevole la corsa

Ricordate quanto era bello correre da bambini? Perché oggi facciamo molta più fatica?

La ragione per cui le persone smettono di andare a correre è che l’attività non li diverte più, ed è lo stesso motivo per cui spesso non corriamo abbastanza (o
quando lo facciamo, impieghiamo ben 35 minuti a trascinarci fuori di casa).

Eppure correre fa davvero bene: i vantaggi che porta con sé in termini di salute sono molteplici. Esserne a conoscenza, però, non la rende di certo un’attività più
divertente!

Che si tratti di un periodaccio o di una semplice pausa, è arrivato il momento di trovare semplici modi per rinnovare il piacere per la corsa, così da aumentare il numero di passi percorsi e sentirci motivati ad affrontare un’intensa sessione di cardio.

1. Lasciatevi ispirare

Il primo passo per cominciare a correre consiste nel cercare la giusta motivazione. Date un’occhiata alla nostra eroina Lucy, mentre ci da dentro con la corsa, o a Elisha Nochomovitz, che ha completato più di 6 maratone dal balcone di casa. Prendete esempio dagli altri per trovare nuovi obiettivi da raggiungere.

Individuate il vostro obiettivo: correte i vostri primi 5 km o 10 km, la vostra prima mezza maratona, o magari una maratona completa. Inserite qualche elemento di
sfida e ricordate a voi stessi perché state correndo. Incorniciate quella motivazione con il vostro sudore. Spesso basta un buon obiettivo come spinta per ricominciare
ad apprezzare la corsa.

Purtroppo, però, quella spinta non dura in eterno.

2. Accettate il fatto che (a volte) correre è faticoso

Talvolta la ricetta migliore per cominciare a correre è smettere di provarci in maniera forzata. Se accettate il fatto che è difficile (e smettete per un attimo di costringervi a provare una sensazione piacevole), potete iniziare a rilassarvi e forse comincerete davvero ad apprezzare ciò che state facendo.

Resistenza e persistenza vanno a braccetto, non dimenticatelo. Se non accettate del tutto il fatto che potrebbe essere dura là fuori (il che va comunque bene), potreste
avere più difficoltà a uscire di casa.

Ciò che non uccide fortifica: tenetelo sempre a mente, perché è affrontare questo tipo di sfide che ci rende migliori.

 

3. Correte più spesso

La triste realtà è questa: nel 99% dei casi, le imprese difficili diventerebbero più facili se solo le si affrontasse con maggiore frequenza. Più correte, più il vostro corpo si abituerà e più migliorerete.

Certo, a nessuno piace avere il respiro affannato o sentirsi già ansimanti e sudati a soli pochi passi dalla soglia di casa. Quindi più riusciamo a rendere l’attività indolore, maggiori possibilità avremo di divertirci. L’unico modo di ottenere questo risultato, però, è uscire almeno 3-4 volte alla settimana.

Solo correndo di più e facendo pratica inizierete non solo a provare meno dolore, ma anche ad apprezzare gli aspetti più piacevoli di questa disciplina. Prenderci la mano è la più potente fonte di motivazione nello sport, tanto che non vedrete l’ora di uscire nuovamente! Se c’è qualcosa che dovreste fare (e non lo state già facendo), è correre di più.

 

4. Correte più lentamente

La corsa non deve per forza diventare una gara. Non dovete necessariamente andare più veloci della volta precedente o fare di meglio. Usate degli obiettivi per darvi la giusta motivazione, ma senza rendere la corsa sempre così estenuante.

Dare il 150% oggi potrebbe portarvi a voler dare lo 0% domani, quindi meglio mantenere un certo equilibrio e non strafare troppo in fretta.

Potrebbe essere proprio questa la motivazione alla base del vostro rifiuto per la corsa: la troppa velocità. Prendetevela con più calma.

 

5. Trovate qualcosa da fare mentre correte

Che sia musica, podcast, file audio per imparare una lingua o una telefonata con un amico: potete ascoltare veramente di tutto mentre correte. Non limitatevi alla musica.

In questo sondaggio mondiale, il 61% dei corridori ha affermato di ascoltare qualcosa durante la corsa. Perché non provare a essere uno di loro? Lo fanno per
un motivo: si tratta di un’attività piacevole aldilà del fatto che stiate correndo.

Questa soluzione, però, non fa per tutti. Alcuni perdono la concentrazione e provano meno piacere a correre con un costante ronzio nell’orecchio, quindi adattate i nostri consigli alla vostra personalità.

 

6. Concedetevi una ricompensa post-corsa

Volete provare un po’ di emozione al vostro rientro? Trovate qualcosa a cui guardare con entusiasmo, dopotutto la corsa non deve essere solo sudore e fatica.
Concedetevi una bella ricompensa ogni tanto: chi ha mai detto che non potete gustarvi una pizza o un dolce una volta finito?

Sempre nel sondaggio per i corridori, il 18% ha affermato di deliziarsi con una pizza dopo la corsa. Quindi rilassatevi, bevete qualcosa e preparatevene una anche voi, o in alternativa del frozen yogurt. I rinforzi positivi non funzionano solo con i cani!

 

7. Correte in gruppo

È provato che cominciare a correre in gruppo sia un modo efficace per spingersi a varcare la soglia di casa. C’è un motivo se spesso le persone superano le loro prestazioni abituali durante le maratone: qui concorrono fattori quali l’adrenalina, la concentrazione e il fatto di essere circondati da 1000 persone che svolgono la stessa attività. Si è in
competizione contro tutti gli altri.

Se correte insieme a qualcuno, poi, è ancora meglio. Con un compagno di corsa potete chiacchierare, ridere e comportarvi da complici nell’impresa.

Il 45% delle persone preferisce correre in gruppo piuttosto che da sole. Se siete della stessa idea, convincete qualche amico a unirsi a voi, oppure correte con la
vostra dolce metà trasformando l’attività in un allenamento di coppia. Semplicemente perché a condividere c’è più gusto.

 

8. Pensate molto positivo!

Infine non dimenticate che, sebbene cominciare s correre possa essere faticoso, nasconde anche del bello. Immaginate di poter correre una maratona. Sentitevi in forma, veloci, sereni come non lo siete mai stati. Ricordate a voi stessi il senso di benessere che proverete dopo il recupero. E tenete a mente il senso di libertà o conquista, così come ogni buona sensazione ottenuta correndo.

Proprio come le ricompense post-corsa, anche i pensieri positivi migliorano le associazioni legate a questa attività. Se appena prima di addormentarvi passate in
rassegna tutti gli aspetti migliori della corsa, potete star quasi certi di svegliarvi pieni di buone intenzioni. “Yes, I can!” è lo spirito giusto per tirarvi su dal letto o dal divano in un baleno.

Conclusione

Cominciare a correre non è sempre semplice, ma non deve neppure diventare un’impresa impossibile. Vi basterà adottare alcuni accorgimenti per scacciare le brutte abitudini e ricominciare a divertirvi. Ricordatevi dell’importanza di tenere alta la motivazione e pensare positivo, e provate anche a cambiare il vostro approccio a questa attività. Dopodiché andate ad allacciarvi le scarpe da corsa. Cosa aspettate?



Evangeline Howarth

Evangeline Howarth

Scrittore ed esperto

Evangeline ha lavorato come istruttrice di vela nella RYA e fin da giovane ha preso parte in sport competitivi. Grazie alla sua esperienza nella squadra olimpionica inglese ed avendo anche avuto il ruolo di coach e capitano nella sua prima squadra universitaria, Evangeline ha capito l’importanza di una corretta alimentazione per la pratica di sport estremi e di resistenza.

Nel suo tempo libero, Evangeline ama correre – specialmente le maratone.

Nei fine settimana, la troverai impegnata a praticare sport acquatici o a fare un’ escursione. Trascorre le sue serate preferite dedicandosi o ad una sessione HIIT o facendo squats in palestra e dopo, cenando con piatti piccanti e una tonnellata di verdure.

Scopri di più sull’esperienza di Evie qui.


SCONTI IMPEDIBILI Scopri ora