0
Carrello

Al momento non ci sono articoli nel tuo carrello

Alimentazione

Patate Dolci | Valori Nutrizionali E Benefici

Dallo scrittore Myprotein Lorenzo Candela, studente in Biologia – Nutrizione.


Patate Dolci


La patata dolce, o batata, o ancora patata americana, a differenza della sorella italiana non è un tubero, ma una radice tuberizzata e appartiene alla famiglia delle Convolvulaceae.

Di tutta la pianta, la parte commestibile è la radice tuberosa, con una forma leggermente affusolata e di grosse dimensioni.

La buccia è liscia e di colore giallo-arancione, mentre la polpa varia tra il bianco, il rosso, il viola, il giallo, l’arancione.

Il sostantivo dolce è dovuto all’alto contenuto in zuccheri semplici, che dona proprio il caratteristico sapore dolciastro a questo alimento, che ricorda vagamente la castagna.


Valori Nutrizionali


È un alimento prettamente glucidico, ma denso di nutrienti importanti, come la vitamina A.

Di particolare rilevanza è l’indice glicemico, lievemente più basso di quello della patata normale, il che è importante per i soggetti diabetici che tengono sotto controllo questo parametro all’interno della loro alimentazione.

Il contenuto di proteine e di grassi è molto contenuto, ma quello di fibre alimentari è notevole, quindi questo alimento può essere utilizzato per sostituire alimenti raffinati in casi di persone che non riescono a raggiungere un buon quantitativo di fibre nella loro alimentazione, o soffrono di stipsi.

Tra i minerali troviamo in primo luogo il manganese e il potassio: il manganese è un minerale importante perché è un cofattore di numerosi enzimi e partecipa attivamente a numerosi meccanismi biologici come coagulazione, attività tiroidea, fertilità, sistema immunitario.

Il potassio è un catione localizzato prevalentemente all’interno delle cellule ed è molto importante per la contrazione muscolare e la trasmissione dell’impulso nervoso.

l_4741_patate-dolci-al-gratin

L’uso di alimenti ricchi di potassio si rivela utile nelle diete come quella odierna ricche di sodio a causa di alimenti eccessivamente lavorati, o dell’abuso del sale da cucina.

Uno sbilancio dell’equilibrio degli ioni potrebbe portare a vari problemi di salute come l’ipertensione.

Per quanto riguarda l’apporto vitaminico è rilevante la vitamina B6, o piridossina e quello in vitamina A.

La vitamina B6, o piridossina, una volta introdotta viene trasformata in piridossal-5-fosfato, un cofattore di moltissimi enzimi che catalizzano reazioni di transaminazione, decarbossilazione e racemazione.

La vitamina A è una vitamina liposolubile importante nei processi che coinvolgono la vista, la crescita e lo sviluppo.

Secondo studi e analisi, rispetto alla patata normale il valore nutrizionale della patata americana cento volte superiore perché ha un contenuto molto più elevato di retinolo equivalenti, in particolar modo di β-carotene.

Ecco qui presentati i valori per 100g di parte edibile delle patate dolci:

  • Calorie 86
  • Grassi 0,1 g di cui
  • Acidi grassi saturi 0 g
  • Acidi grassi polinsaturi 0 g
  • Acidi grassi monoinsaturi 0 g
  • Sodio 55 mg
  • Potassio 337 mg
  • Carboidrati 20 g
  • Fibra alimentare 3 g
  • Zucchero 4,2 g
  • Proteine 1,6 g
  • Vitamina A 187 IU
  • Vitamina C 2,4 mg
  • Calcio 30 mg
  • Ferro 0,6 mg
  • Vitamina D 0 IU
  • Vitamina B6 0,2 mg
  • Vitamina B12 0 µg
  • Magnesio 25 mg

Anti-nutrienti


 

Un’altra differenza rispetto alle patate normali è che le patate dolci, se ben cotte e pelate, mantengono una bassissima concentrazione di anti-nutrienti, mentre le patate bianche, hanno una concentrazione maggiore di anti-nutrienti come le saponine e lectine; inoltre le patate bianche risultano ricche di glicoalcaloidi, che sono molecole in grado di aumentare la permeabilità intestinale in soggetti predisposti.

La totale assenza di glutine fa di questo alimento un’opzione da inserire nella dieta del celiaco, come fonte di carboidrati.

Inoltre è un alimento molto versatile, utilizzabile sia per ricette salate, sia per i dolci.


Quante Ne Posso Mangiare?


Le qualità presentate delle patate dolci non devono fare incorrere nell’errore che mangiarne molte faccia bene.

Come ogni alimento, non è il migliore in assoluto, ma una buona scelta se inserita in un contesto alimentare corretto.

La ricerca esasperata dell’alimento magico, purtroppo sarà fine a sé stessa dal momento che prima della scelta dei cibi ci sono altri fattori che governano l’andamento di una dieta: primo fra questi è il bilancio energetico, poi la ripartizione dei macronutrienti e quindi la scelta dei cibi.

Patate-dolci-dieta-gruppo-sanguigno

Come espresso precedentemente, introdurre questo alimento può essere un’ottima idea per variare la propria alimentazione e renderla più completa.

Data la presenza elevata in percentuale di amidi, inserirle in un pasto post allenamento potrebbe essere una scelta intelligente.

Nessun tag



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


Non Lasciarti Scappare le Offerte di Oggi! Affrettati! Compra ora!