Alimentazione

Cibi Antistress | I Top 5 Alimenti Che Riducono L’Ansia

Dalla scrittrice Myprotein Le Fitchef, food blogger ed esperta di alimentazione.


Cibi Antistress


Le incombenze di ogni giorno contribuiscono a generare stress ed ansia, stati che molti tendono ad affrontare cercando consolazione in alimenti ricchi di grassi e zuccheri.

Anche se la ricerca suggerisce che talvolta questi alimenti possono contribuire a ridurre lo stress , la soluzione non sta nel ricercare alimenti ad alta densità calorica. Piuttosto, è preferibile ricorrere ad alcuni alimenti, il cui apporto di vitamine e minerali può aiutare a contrastare gli stati ansiosi.


5 Alimenti Che Riducono L’Ansia


Alcuni alimenti sono naturalmente ricchi di determinati amminoacidi e microelementi in grado di supportare il benessere psicofisico anche quando questo è messo a dura prova da particolari periodi di stress.

I primi alimenti che si raccomanda di sgranocchiare quando si è preda della sensazione di ansia sono cavoli, broccoli, verdure a foglia verde, sedano, noci, pesce grasso come il salmone, erbe e spezie, frutti di bosco ad alto contenuto di vitamina C.

I cibi integrali, in particolare frutta e verdura, forniscono il cervello con le sostanze nutritive necessarie per i processi chiave coinvolti nella regolazione dell’umore e della sensazione di benessere.

Per esempio, la vitamina C, insieme ad una buona quota di carboidrati ed alle vitamine del gruppo B  è coinvolta nella produzione di dopamina, un ormone associato alla sensazione di benessere.

Nel frattempo, ci sono alcuni altri alimenti che potrebbero fare il contrario.


1. Snack a base di semi oleosi e frutta secca


Lo stress esaurisce le nostre riserve di vitamine del gruppo B e fare spuntini a base di alimenti che ne sono invece ricchi, può essere utile per affrontare i momenti di maggiore fatica mentale. Ricchi di magnesio e potassio, alimenti come pistacchi, noci, mandorle e nocciole, rappresentano un validissimo aiuto per abbassare la pressione sanguigna e il tasso di cortisolo.


2. Salmone e pesce azzurro


Per affrontare al meglio i periodi che richiedono un maggior impiego di risorse, elementi come gli omega 3 risultano essenziali, in particolare il DHA.

In uno studio pubblicato su Brain, Behavior and Immunity, i soggetti che avevano assunto, in un periodo di 12 settimane, una dose quotidiana di omega3 contenente sia DHA che EPA, avevano ridotto gli indicatori di stress del 20%, rispetto al gruppo sottoposto al trattamento placebo. Gli stessi risultati si possono ottenere con un consumo frequente di salmone, pesce azzurro e altro pesce grasso, accompagnato da semi e frutta oleosa negli spuntini.


3. Spinaci


Insieme a legumi e riso integrale rappresentano una buona fonte di magnesio, le cui scorte vengono rapidamente deplete nei periodi di stress.


4. Cioccolato extra fondente


Sono ormai numerose le ricerche che associano l’assunzione regolare di piccole quantità di cioccolato alla riduzione dello stress e ad altri interessanti effetti sul benessere generale. Meglio però scegliere prodotti di alta qualità, che contengano almeno il 70% di cacao.


5. Tè


Grazie al suo contenuto di teanina, il consumo frequente di te è utile per migliorare la risposta allo stress. Alcuni soggetti potrebbero trarre maggiori vantaggi scegliendo il te deteinato, che essendo privato di sostanze eccitanti, sarebbe in grado di esprimere al meglio le sue virtù distensive.

 



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


SCONTI ED OFFERTE IMPERDIBILI Scopri ora