0
Carrello

Al momento non ci sono articoli nel tuo carrello

Integratori

Coenzima Q10 | Utilizzo E Controindicazioni

Dallo scrittore Myprotein Michele Sguera, personal trainer con Master in Management dello Sport e Imprese Sportive.


Coenzima Q10


Coenzima Q10Il coenzima Q10 (CoQ10), noto anche come ubichinone, è una sostanza simile ad una vitamina e si trova in ogni cellula del corpo. E’ un componente essenziale dei mitocondri, le unità cellulari del nostro organismo dedicate alla produzione di energia.

Il CoQ10 partecipa alla produzione di ATP, definita la ‘valuta energetica’ di tutti i processi dell’organismo.

Il CoQ10 è disponibile come supplemento dietetico noto anche come Q10, vitamina Q10, ubichinone o ubidecarenone.

Gli effetti benefici del CoQ10 sono legati alla sua capacità di aumentare la produzione di energia e all’azione antiossidante. L’attività di migliorare la produzione di energia a livello cellulare ha spinto l’utilizzo del CoQ10 anche nello sport.


Utilizzo


Sono state fatte diverse affermazioni riguardo l’utilizzo del CoQ10. Si parla di un suo utilizzo nei casi di insufficienza cardiaca, cancro, distrofia muscolare, parodontite.

Viene utilizzato per aumentare l’energia e la velocità di recupero post esercizio fisico. Alcune persone lo assumono per contribuire a ridurre gli effetti che alcuni farmaci possono avere sul cuore, muscoli o altri organi.


Insufficienza cardiaca


Nonostante la capacità dell’organismo di sintetizzare il CoQ10, è possibile avere delle carenze. Il cuore è, tra i tessuti dell’organismo, uno dei più attivi metabolicamente, di conseguenza una carenza di CoQ10 influisce soprattutto su questo organo e porta a insufficienza cardiaca.

coenzima Q10

La carenza potrebbe essere il risultato di un’insufficiente sintesi di CoQ10 dovuta da deficit nutrizionali, da difetti genetici o acquisiti della sintesi del CoQ10 o da un aumentato fabbisogno dei tessuti.

Se si soffre di insufficienza cardiaca, sempre meglio rivolgersi ad un medico prima di assumere qualsiasi integratore.

Non c’è una forte evidenza che le vitamine o altri integratori possano aiutare a trattare l’insufficienza cardiaca. Essi sono utilizzati assieme alle  medicine nei trattamenti di insufficienza cardiaca, ma mai al posto del trattamento.

Bisogna tenere bene a mente che non è stato definitivamente dimostrato che il CoQ10 possa alleviare i sintomi dello scompenso cardiaco, ma solo alcuni studi giungono a questa conclusione.


Cancro


Nel 1961, gli scienziati hanno visto che le persone con il cancro avevano poco CoQ10 nel loro sangue. Hanno trovato bassi livelli di CoQ10 nel sangue di persone affette da mieloma, linfoma, tumori del seno, del polmone, della prostata, del pancreas, del colon, del rene, della testa e del collo. Alcune ricerche suggeriscono che il CoQ10 aiuta il sistema immunitario e può essere utile come trattamento secondario per il cancro.

  • CoQ10 potrebbe limitare i danni al cuore causati dal farmaco antitumorale doxorubicina.
  • Tre studi hanno esaminato l’uso di CoQ10 in sinergia con il trattamento convenzionale per il cancro. I tre studi riguardavano un totale di 41 donne con cancro al seno. Le donne presentavano miglioramenti in tutti gli studi.

Ma per il National Cancer Institute (NCI) si tratta di evidenze troppo deboli.


Altre osservazioni


Gli effetti benefici del CoQ10 non sono supportati dalla ricerca per quanto riguarda la malattia parodontale (CoQ10 in gomma), la distrofia muscolare o il recupero post esercizio fisico.


Controindicazioni


L’assunzione di 100 mg al giorno o più di CoQ10 ha causato lieve insonnia in alcune persone. La ricerca ha rilevato elevati livelli di enzimi epatici nei pazienti trattati con dosi di 300 mg al giorno per lunghi periodi di tempo. La tossicità epatica non è stata segnalata.

Altri effetti indesiderati riportati includono eruzioni cutanee, nausea, dolori addominali, vertigini, sensibilità alla luce, irritabilità, mal di testa, bruciore di stomaco, senso di fatica.

I farmaci per il colesterolo alto (statine) e i farmaci che abbassano lo zucchero nel sangue causano una diminuzione dei livelli di CoQ10 e riducono gli effetti degli integratori di CoQ10.

Il CoQ10 può ridurre la risposta del corpo agli anticoagulanti e può diminuire la richiesta di insulina da parte dei diabetici.

La vendita di integratori alimentari non è regolata come la vendita dei farmaci, per questo motivo è facile comprare integratori alimentari senza sapere realmente a cosa servono e come andrebbero assunti.

Quando si utilizzano integratori alimentari, bisogna tenere presente quanto segue:

Come i farmaci convenzionali, gli integratori alimentari possono causare effetti indesiderati, scatenare reazioni allergiche o interagire con dei farmaci. Nel caso fossero in corso terapie farmacologiche, è sempre consigliabile rivolgersi al proprio medico qualora si voglia iniziare ad assumere integratori alimentari come il CoQ10.

Come sempre la migliore regola è quella del buon senso.



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


Non Lasciarti Scappare le Offerte di Oggi! Affrettati! Compra ora!