0
Carrello

Al momento non ci sono articoli nel tuo carrello

Allenamento

Trasformazione fisica di Josh | Il percorso iniziato con la dieta vegana

Può essere fin troppo facile aspettarsi dei risultati appena si inizia una dieta, come è altrettanto facile cadere in cattive abitudini quando si ha una vita frenetica. Questa è stata la rovina  di Josh dopo essere passato dall’università ad un lavoro sedentario.

Dopo aver visto il suo fisico da rugby mutarsi molto velocemente, ha deciso di iniziare una dieta vegana. Sfortunatamente, questo non significa che tutte le abitudini malsane si siano fermate – come molti avranno capito, ci vuole molto di più che abbandonare la carne e i prodotti caseari per vedere una differenza in termini di fisico.

Sentendosi che il suo nuovo regime non riusciva a portarlo da nessuna parte, Josh si unì ad alcuni altri dall’ufficio di Myprotein in una sfida di fitness dove la sua dieta e la sua formazione sarebbero state rigorosamente monitorate e spinte al limite dai personal trainer di Hale Country Club e dai nutrizionisti di Kettlebell Kitchen.

Scopri come ha gestito gli alti e bassi del nutrimento estenuante e del programma di allenamento …

 

 

Perché hai deciso di intrapprendere questo percorso di trasformazione?

 

Prima ancora che la sfida iniziasse, avevo già adottato una dieta vegana all’inizio dell’anno – Ho letto che l’adozione di una dieta vegana potrebbe aiutare con la perdita di peso. Questo mi ha affascinato non solo perché volevo diventare vegano per ragioni etiche, ma anche per i benefici fisici di cui avevo sentito parlare.

Durante i 9 mesi di vegano, mi sono reso conto che mangiare una dieta a base vegetale non significava automaticamente che avrei perso peso. Quindi, ho visto la sfida come una buona opportunità per perdere peso in modo sostenibile, imparando a fare migliori scelte di vita e iniziare a formarmi di nuovo correttamente.

Prima di iniziare questo viaggio, giocavo a rugby da 15 anni, ma dopo aver iniziato a lavorare a Myprotein circa un anno fa, non mi sarei allenato allo stesso modo a rugby o in palestra mentre mi stavo adattando alla vita in ufficio . È stata una buona occasione per iniziare di nuovo l’allenamento correttamente e utilizzare i prodotti con cui lavoro quotidianamente.

Da questa sfida, speravo di perdere tra i 10-15 kg di peso nelle 12 settimane che avevo guadagnato tra 8-10 kg nel corso dell’anno a causa di cattive scelte alimentari e mancanza di esercizio fisico – non mi allenavo in maniera costante.

Volevo essere più fiducioso per il corpo alla fine della sfida, così come ricominciare a giocare a rugby. Ciò significava essere molto più in forma di quanto non fossi all’inizio delle 12 settimane, in cui sentivo di non poter giocare correttamente a causa del mio stato fisico.

Parlaci del tuo viaggio nelle 12 settimane

 

All’inizio delle 12 settimane, ho trovato abbastanza scoraggiante tornare in palestra e impegnarmi pienamente in un programma di allenamento. Ero fuori forma e non potevo esibirmi allo stesso livello in palestra come quando ero all’università. Questo era frustrante e inizialmente demotivante, ma con l’aiuto del mio Personal Trainer Jamie, sapevo di poter apportare rapidamente miglioramenti.

Durante le ultime due settimane del viaggio, ho trovato difficile perdere più peso – questo è stato frustrante perché stavo aderendo alla dieta e al programma di allenamento. Di conseguenza, ho iniziato ad allenarmi di più e sono diventato ancora più severo con la mia alimentazione.

L’allenamento nelle 12 settimane è diventato molto più facile quando sono tornato alla routine di andare in palestra. Ho iniziato a fare molto più allenamento cardio in palestra rispetto a quello che avevo prima di odiare, ma grazie al mio PT Jamie, sapevo che era fondamentale per aiutare con l’aspetto e sentirsi meglio. Il lato nutrizionale è diventato più difficile perché pensavo che avere un pasto o uno spuntino non avrebbe fatto troppa differenza – Jamie mi avrebbe urlato quando gliel’avevo detto!

Ho iniziato a vedere progressi fisici dopo 3 o 4 settimane e poi di nuovo dopo 9-10 settimane, quando i miei amici, familiari e colleghi hanno iniziato a notare un grande cambiamento.

Ho davvero iniziato a notare un cambiamento nei miei progressi mentali dopo 2 settimane, quando ho notato che non stavo più bramando cibo e che attenersi ai pasti forniti da Kettlebell Kitchen è diventato più facile.

 

 

C’è stato qualcosa di cui sei stato sorpreso?

 

Sono rimasto sorpreso da quanto fuori forma ero all’inizio. Non mi rendevo conto di quanto peso avevo messo su nei 12 mesi di vita sedentaria e dell’effetto che questo avrebbe avuto sulle mie capacità di allenamento ed esercizio. Ero molto più debole e meno in forma di quanto non fossi stato prima di iniziare a lavorare. Ho trovato le prime settimane davvero difficili a causa di questo.

I pasti controllati erano difficili da adattare all’inizio – questo è quello che spesso mi ha deluso quando cercavo di perdere peso in precedenza, ed era difficile rifiutare le offerte di cibo o mangiare fuori con gli amici.

Qual è stato il tuo momento più difficile e la tua più grande tentazione? Come li hai superati?

 

Una delle più grandi tentazioni che ho trovato durante le 12 settimane era di dire no alle offerte di cibo e di uscire nel fine settimana. Non era difficile essere severi al lavoro con la mia dieta, ma nel fine settimana era difficile evitare di bere o mangiare fuori dal piano con familiari e amici.

Ho trovato frustrante il fatto che non potessi fare queste cose poiché le restrizioni hanno avuto un impatto sulla mia vita sociale, tuttavia avere la scadenza concreta di 12 settimane ha reso più facile attenersi alla dieta. Era anche molto più facile che altre persone al lavoro stessero attraversando le stesse lotte emotive e fisiche, così da poter sempre parlare con qualcuno per sentirsi meglio.

Un altro momento difficile non è stato mangiare eccessivamente il giorno del mio compleanno, ovvero due settimane dopo l’inizio. Mi sono reso conto che non potevo concedermi il mio compleanno perché era così presto e avevo bisogno di assicurarmi di lavorare duramente durante le prime settimane. Ho persino finito per andare in palestra e allenarmi il giorno stesso del mio compleanno.

 

Cosa ti ha motivato?

Monitorare il mio peso in palestra e vedere i progressi graduali della perdita di peso mi ha davvero aiutato a mantenermi motivato.

Allenarsi al fianco di altre persone sulla sfida, oltre a fare sessioni di circuito di gruppo il venerdì mattina con l’intero gruppo, mi ha aiutato a continuare con il mio allenamento.

Anche l’allenamento con il mio PT Jamie è stato una buona spinta nella giusta direzione e mi ha aiutato a mantenermi in pista. Inoltre, non volevo sembrare ingrasso quando le mie foto sono state pubblicate sul sito Web di Myprotein, quindi ho continuato a farlo anche io.

Che cosa hai imparato da questo viaggio in palestra?

 

Ho imparato ad adottare uno stile di vita e una dieta più equilibrati, piuttosto che andare fuori tutto per un breve periodo di tempo e yo-yoing. Si tratta di optare per scelte di stile di vita sostenibili, che si tratti di dieta o esercizio fisico, che ha avuto un impatto enorme sui miei risultati.

Devi esercitarti in modo coerente e mangiare in modo coerente. Mi sono reso conto che non avevo bisogno di ridurre drasticamente il mio apporto calorico in quanto questo si sarebbe concluso con abbuffate solo a causa della fame. Esercitandomi duramente e mangiando cibo migliore, ho scoperto che non ero affamato e che potevo permettermi occasionalmente uno spuntino indulgente.

Quali sono i cambiamenti più importanti che hai riscontrato?

 

Il cambiamento più importante è che ora posso correre per un’ora senza fermarmi, mentre in precedenza non sarei mai rimasto sul tapis roulant per più di 20 minuti.

Mentalmente ho molta più fiducia in me stesso e nel mio corpo, indossando abiti più stretti di quanto non avessi fatto in precedenza nell’ultimo anno.

Qual è una cosa di cui sei più orgoglioso?

 

Non potevo scegliere una sola cosa, ma queste sono le tre di cui sono più orgoglioso:

  1. Poter indossare vestiti che non potevo indossare prima delle 12 settimane e comprare anche jeans con un girovita più piccolo.
  2. Aver seguito la dieta ed esercitare più rigidamente di quanto abbia mai fatto prima a una dieta.
  3. Perdere 18 kg.

 

Costruirai qualcuno di questi cambiamenti nel tuo stile di vita?

 

Ho intenzione di continuare l’allenamento in palestra 4-5 volte a settimana per mantenere la mia forma fisica. Continuerò inoltre ad integrare la mia dieta con prodotti Myprotein in quanto mi aiuta a controllare la quantità di calorie che mangio e mi impedisce di fare spuntini con cibo cattivo.

Mi aiuta anche ad avere abbastanza proteine nella mia dieta per costruire muscoli.

Quale consiglio daresti a coloro che vogliono iniziare questo percorso di cambiamento?

Prova a impostare un inizio e una fine del viaggio, in modo da avere qualcosa a cui mirare piuttosto che avere un viaggio senza fine davanti a te. Questo potrebbe essere un lasso di tempo, una quantità di peso o una sfida fisica, ma avere un obiettivo finale è sicuramente importante.

 

 

I nostri articoli dovrebbero essere utilizzati solo a scopo informativo e didattico e non sono destinati ad essere presi come consiglio medico. Se sei preoccupato, consulta un professionista della salute prima di assumere integratori alimentari o di apportare importanti cambiamenti alla tua dieta.

 

Nessun tag



Anastasiya Plocco

Anastasiya Plocco

Scrittore ed esperto


SCONTI ED OFFERTE IMPERDIBILI Scopri ora