Alimentazione

IMC: Cosa è? Come si calcola? Che differenza c’è tra Uomo e Donna?

Il body mass index

L’indice di massa corporea, noto come IMC ( o BMI dall’inglese body mass index) è un valore numerico legato alla massa e all’altezza di un individuo, rappresentativo del suo stato di forma: in sostanza esiste una semplicissima formula matematica che ci restituisce un valore numerico che confrontato con determinati range, indica se siamo sottopeso, normopeso o sovrappeso.

Come si calcola

La formula utilizzata è una banalissima frazione che necessita solo di una calcolatrice da tavolo, e mette in relazione il valore che ci restituisce la bilancia (m) con il quadrato della nostra altezza (h).

IMC: Cosa è? Come si calcola? Che differenza c’è tra Uomo e Donna?
Dove m è rigorosamente espresso in chilogrammi e h in metri. Ad esempio un soggetto alto 185 cm che pesa 90kg avrà una BMI data da:IMC: Cosa è? Come si calcola? Che differenza c’è tra Uomo e Donna?*da notare la trasformazione eseguita sui 185cm = 1,85m

 

Il BMI è uno strumento affidabile?

Un osservatore attento anche non molto competente in materia potrebbe sollevare parecchie polemiche osservando la formula proposta, 2 in particolare:

  • non ho idea del sesso dell’individuo
  • ma, sono 90kg di muscolo o di grasso? qual’è la percentuale di grasso corporea del
    soggetto?

Vediamo allora quali sono i limiti del calcolo del BMI ragionando su due esempi:

➔ Andrea, soggetto sedentario che gioca a calcetto (in porta) la domenica con gli amici, alto 1.80m peso 90 kg
➔ Paolo, bodybuilder a 2 giorni da una gara, alto 1.80m peso 90 kg

I dati in entrata sono gli stessi quindi per entrambi risulta un BMI di 27,8, che confrontato con le tabelle classifica entrambi sovrappeso. In realtà possiamo capire da soli che Paolo probabilmente avrà un addome decisamente scolpito e una muscolatura importante mentre Andrea presenterà una muscolatura più rilassata accompagnata da una evidente pancetta, evidenziando così due tipologie di fisico diametralmente opposte.

IMC: Cosa è? Come si calcola? Che differenza c’è tra Uomo e Donna?

Questo infatti è dovuto alla percentuale di grasso che mentre in Andrea sarà abbastanza alta, per Paolo sarà irrisoria (proprio in vista dell’imminente gara): abbiamo scoperto quindi che la composizione corporea influisce molto sul risultato estetico ma non viene presa in considerazione nel calcolo del IMC.

Da qui possiamo ragionare anche sul sesso del soggetto esaminato: la composizione corporea di un soggetto mediamente in forma prevede una percentuale di massa grassa compresa tra il 10% e il 18 % nel caso di un uomo, e tra il 18% e il 26% nel caso di una donna.

 

IMC: Cosa è? Come si calcola?

Va da sé che un uomo alto 1.80m che pesa 70 kg e una donna con le stesse misure di altezza e peso presenteranno una BMI numericamente identica ma una percentuale di grasso diversa proprio in virtù del diverso sesso.

Qual è il problema in tutto ciò? Che le tabelle per confrontare i valori del BMI fornite dal ministero
della salute non tengono conto della composizione corporea e del sesso.

 

Le tabelle

Il ministero della sanità fornisce dati indicativi del BMI sotto forma di diagramma, ma possiamo vederli riassunti nella seguente tabella:

 

IMC: Cosa è? Come si calcola? Che differenza c’è tra Uomo e Donna?

 

Come anticipato precedentemente questa tabella non tiene minimamente conto del sesso dell’individuo, risultando così leggermente “falsata”.

Ultimamente sono disponibili alcune tabelle non ufficiali ma corrette, che tengono conto del sesso abbassando leggermente la soglia.

Questo perché, siccome in una donna è fisiologicamente presente una percentuale di grasso più alta rispetto a un uomo di pari altezza e peso, essa avrà una composizione corporea leggermente sbilanciata verso la massa grassa.

Quindi per ottenere un valore più attendibile sono stati rivisti “al ribasso” alcuni valori per valutare in maniera più consona il gentil sesso, come nella tabella riportata successivamente.

IMC: Cosa è? Come si calcola? Che differenza c’è tra Uomo e Donna?

La versione corretta della formula

L’esperienza ha portato i ricercatori di Oxford a rivisitare la formula classica del BMI in virtù di una problematica. Una formula così rigida restituisce valori attendibili per soggetti di altezza media, tuttavia l’analisi di soggetti molto alti o molto bassi ha evidenziato che:

  • Il BMI dei soggetti altissimi li rappresenta più grassi di quello che sono
  • Il BMI dei soggetti molto bassi rappresenta i soggetti più magri di quello che sono

Si è così trovata per via sperimentale una nuova formula che sposta gli equilibri quel tanto che basta per allargare il range di altezze che possono essere analizzate e paragonate alle tabelle con risultati verosimili, ovvero:

IMC: Cosa è? Come si calcola? Che differenza c’è tra Uomo e Donna?

Conclusioni

Il BMI è un ottimo parametro molto semplice da ricavare per valutare sommariamente il proprio stato di forma, soprattutto nel caso di persone mediamente sportive, in baso al peso e all’altezza. Ovviamente se si vuole andare a modificare la propria composizione corporea in maniera mirata, non si può fare affidamento religioso su questo indice!

Nessun tag



Gabriele Galasso

Gabriele Galasso

Scrittore ed esperto

Professionista nel settore kickboxing- K1, presente nel ranking italiano "classe A pro WTKA"nella categoria -75 kg. Istruttore certificato FIF nel settore del Functional Training.


Dai un’occhiata alle nostre offerte! Acquista ora!