0
Carrello

Al momento non ci sono articoli nel tuo carrello

Alimentazione

Benefici frutta secca

Dalla scrittrice Myprotein Le Fitchef, food blogger ed esperta di alimentazione.

La frutta secca, insieme ai semi oleosi, ha fatto parte dell’alimentazione umana sin dai tempi del Paleolitico.

I semi oleosi e la frutta secca più in auge nel mondo del wellness sono le mandorle, i semi di chia, quelli di lino e le noci, ma in realtà ogni elemento di questa vasta categoria di alimenti è in grado di apportare numerosi benefici una volta aggiunto al proprio piano alimentare.

Sebbene la composizione nutrizionale sia variabile, ogni tipo di frutta secca e semi oleosi rappresenta una ricca fonte di grassi utili alla salute cardiovascolare, fibre, proteine vegetali, vitamine essenziali e minerali, oltre a molti componenti bioattivi come una vasta gamma di fitoelementi con acclarate attività antiossidanti e antiinfiammatorie.


Benefici frutta secca

1. Protegge da malattie cardiovascolari

Tra i benefici della frutta secca, il primo è la protezione da malattia cardiovascolari. L’abbondanza di dati provenienti da studi osservazionali e trials clinici suggerisce che il consumo quotidiano di piccole quantità di frutta secca riduce il rischio di sviluppare gravi patologie cardiovascolari croniche, il diabete di tipo 2 ed alcune forme di cancro.


2. Preserva la salute cognitiva

Altri studi mettono il luce la possibilità che il consumo di frutta secca possa sostenere la salute cognitiva anche in età avanzata.

A dare consistenza a questi primi risultati, si aggiungono evidenze che suggeriscono che il consumo di questi alimenti possa allontanare da fattori di rischio predisponenti a patologie più gravi come l’ipertensione, il colesterolo alto, l’insulino resistenza, il grasso viscerale in eccesso, le disfunzioni endoteliali, lo stress ossidativo e l’infiammazione cronica.


3. Antiossidante

Numerosi componenti della frutta secca e dei semi oleosi, quali i grassi monoinsaturi e polinsaturi, le proteine vegetali, le fibre, le vitamine e i minerali possono cooperare offrendo protezione all’organismo contro lo stress ossidativo e l’infiammazione alla base di patologie tumorali e disordini cardiovascolari.


4. Protegge dall’infarto

Recenti evidenze dal trial PREDIMED ( Primary Prevention of Cardiovascular Disease with a Mediterranean Diet) suggeriscono che un’alimentazione basata sul modello mediterraneo, che includa una porzione di frutta secca al giorno, può offrire protezione da ictus, infarto e morte da cause cardiovascolari nelle persone ad alto rischio di sviluppare diebete di tipo 2 o sindrome metabolica.


5. Protegge da neoplasia

I dati del PREDIMED suggeriscono inoltre che i soggetti abituati a consumare frequentemente una porzione di frutta secca hanno una più bassa incidenza di neoplasie?. Queste ed altre evidenze sono così significative che le linee guida nutrizionali in numerosi paesi del mondo raccomandano l’inserimento della frutta secca come parte di una dieta sana.

Nel 2003, la FDA ha stabilito che una porzione quotidiana di frutta secca, stimata intorno ai 40 g, inserita in una dieta povera di colesterolo e grassi saturi può ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, e nel 2004 che la stessa porzione di frutta secca, inserita quotidianamente come parte di una dieta isocalorica povera di grassi saturi e colesterolo, riduce il rischio di patologie coronariche e infarto.


6. Può aiutare nella perdita di peso

Sebbene la frutta secca e i semi oleosi siano alimenti ad alta densità calorica, svariati studi hanno osservato un’associazione inversa tra il consumo di frutta secca e l’aumento di peso. Ciò potrebbe dipendere dal fatto che la frutta secca costituisce un alimento altamente saziante e che parte delle calorie contenute in essa sono assorbite in maniera inefficiente.

Osservazioni recenti hanno inoltre rivalutato il contenuto calorico di noci, mandorle e pistacchi, si stima infatti che le mandorle abbiano il 32% di calorie in meno di quanto precedentemente stimato, i pistacchi il 5% in meno e le noci fino al 21% in meno.

Dal momento che la complessità dei singoli frutti appartenenti a questa classe di alimenti è molto variabile nella composizione nutrizionale, potrebbe essere l’interazione tra i diversi elementi costituzionali (vitamine, minerali, carotenoidi, polifenoli, flavonoidi, fitosteroli) a contribuire al mantenimento di un buono stato di salute , dunque, invece di focalizzarsi su un singolo frutto, sarebbe opportuno variare spesso e provare nuovi mix per coprire l’intero spettro dei micronutrienti disponibili.


Come Utilizzarla?


Per il loro gusto e la loro versatilità, noci, mandorle, nocciole, semi di zucca e di girasole, possono essere aggiunti ad una moltitudine di alimenti, arricchendo ogni pasto, dalla colazione alla cena.

La frutta secca impreziosisce piatti come insalate, porridge, risotti, e preparazioni da forno, aggiungendo gusto, consistenza e una vasta gamma di micro e macronutrienti come proteine vegetali, fibre, un ampio ventaglio di minerali ed elementi fitoattivi e omega 3.

I nostri articoli dovrebbero essere utilizzati solo a scopo informativo e didattico e non sono destinati ad essere presi come consiglio medico. Se sei preoccupato, consulta un professionista della salute prima di assumere integratori alimentari o di apportare importanti cambiamenti alla tua dieta.



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


CORRI A SCOPRIRE I NOSTRI SCONTI IMPERDIBILI Visita ora