Vai al contenuto principale
Ambassador & Atleti

Giornata Internazionale della Donna 2023

Giornata Internazionale della Donna 2023
Martina Parassiani
Scrittore ed esperto7 mesi In
Visualizza il profilo di Martina Parassiani

La Giornata Internazionale Della Donna (8 marzo) è l’occasione annuale per eccellenza per onorare e celebrare tutti i traguardi conquistati dalle donne negli anni e promuoverne i diritti. Una festa nazionale in moltissimi paesi, sponsorizzata dalle Nazioni Unite dal 1975. 

Quest’anno, il messaggio che noi di Myprotein vogliamo abbracciare e condividere con tutti voi è quello dell’uguaglianza.

“Equitá ed Uguaglianza ogni giorno” 

Essere donna è sinonimo di forza, passione, amore, ma a volte prevede anche sfide e stigma sociali che purtroppo ancor oggi il sesso femminile è costretto a subire.  

Ecco perché abbiamo chiesto proprio a voi donne di raccontarci come e perché avete deciso di intraprendere un percorso di fitness e di salute, che tipo di ostacoli avete dovuto affrontare e come siete riuscite a superarli.  

Il vostro percorso di fitness

Le vostre storie ci hanno colpito e fatto capire quanto forti e motivate siate, e noi di Myprotein siamo piú che onorati di potervi sostenere ogni giorno, nel vostro percorso di fitness e wellness. 

Abbiamo selezionato 3 storie di donne che hanno deciso di condividere i loro percorsi verso il benessere fisico e mentale. Vediamole nel dettaglio e celebriamo insieme i loro traguardi. 

Cosa ti ha fatto iniziare il tuo percorso di fitness/di salute? 

  • Nella vita ho sempre lottato con un unico grande nemico... La mia testa! La mia vita apparentemente perfetta era lo specchio di una serenità "di copertura". Lotto con i miei mostri, i miei pensieri, tutti i giorni indistintamente. Ciò mi ha messo in discussione. 
  • La voglia di volermi bene ogni giorno di piú. Mi sentivo debole e volevo sentirmi bene con me stessa, trovare il mio equilibrio e stare bene nel mio corpo.  
  • Mi sentivo debole. Sono una persona che si affeziona facilmente e da tutto per il prossimo. Venivo delusa spesso e questa delusione mi ha spinta ad essere forte fisicamente per tutelare il mio lato dolce e sensibile. Si puó sempre migliorare, si puó sempre fare di piú. 

Che ostacoli hai affrontato o stai affrontando? 

  • Sono passata da una vita sedentaria e abbastanza pigra ad essere una persona attiva, all'inizio è stata dura, ho dovuto acquisire costanza negli allenamenti e nel muovermi anche al di fuori della palestra, ho dovuto scontrarmi con un modo sbagliato di nutrire il mio corpo, imparare a non avere paura di determinati cibi per vivere il tutto serenamente e senza fissazioni insensate. 
  • Sfortunatamente all’inizio del 2022 ho preso il Covid e ho cominciato a pensare che non potendo fare palestra, l’unica cosa che mi potesse permettere di mantenere i miei risultati fosse non mangiare: ho dovuto combattere contro l'anoressia. In realtà era tutto inconscio, so solo che mi continuavo a vedere grassa, quando in realtà non lo ero. Ad Aprile ho ricominciato palestra, affiancata anche da un piano nutrizionale, ed eccomi qui, più forte di prima! 
  • L’ostacolo piú subdolo: la mia mente. Mi porta ad avere paura di non farcela e a una continua lotta con me stessa e i miei limiti. Mi guardo e spesso vedo il fallimento anziché le conquiste e i sacrifici fatti negli anni. Piano piano sto provando a diventare la versione migliore di me, senza forzarmi di dover cambiare. 

Quali sono i tuoi obbiettivi? 

  • Volermi bene, rendere forte e sano il mio corpo, non colpevolizzarmi se ogni tanto mangio “sporco” e non aver paura ad uscire a mangiare fuori per sgarrare. Al di là dell'aspetto di un corpo più tonico e atletico, il mio obiettivo è un benessere psicofisico che non dipenda dal giudizio esterno. 
  • Se inizialmente il mio obiettivo era quello di dimagrire o per meglio dire “Avere gli addominali”, ora voglio stare bene con il mio corpo, praticare lo sport che amo restando in salute e in primis stando bene con me stessa, perché me lo merito, così come se lo meritano tutti coloro che hanno sofferto di disturbi alimentari come me. 
  • Amare la vita è l’unico obbiettivo che te ne porta poi altri 100. Voglio sentirmi sempre meglio, sentirmi forte, prendermi cura di me stessa e costruire un fisico che rispecchi la mia forza interiore. 

Che messaggio vorresti trasmettere ad altre donne che vogliono iniziare il loro percorso di fitness? 

  • Di non avere paure, di liberarsi da preconcetti, di farlo per sé stesse senza sentirsi in obbligo di dimostrare niente a nessuno. E non demoralizzarsi se non si ottengono tutti i risultati sperati immediatamente: occorrono pazienza e disciplina e si arriva ovunque. 
  • Prendete le vostre fragilità e rendetele la vostra forza: fate che il riflesso che vedete allo specchio sia la vostra più grande motivazione. Fatelo per voi stesse, per crescere e amarvi.  
  • Di non scoraggiarsi mai. Ci saranno giornate in cui non avranno voglia di allenarsi o saranno sconfortate, ma bisogna sempre credere nel proprio percorso. "Se desideri qualcosa che non hai mai avuto devi fare qualcosa che non hai mai fatto" questa frase mi ha accompagnato e sostenuto durante tutto il percorso e continua a farlo perché non si smette mai di imparare e di scoprirsi.

Conclusione

É con questo potente messaggio che quindi vogliamo celebrare le donne, non solo in questa giornata ufficiale, ma ogni singolo giorno. Indipendentemente da quale sia il vostro obbiettivo, non mollate mai, lottate per realizzare i vostri sogni e sostenetevi sempre a vicenda. Facciamo tutti parte della stessa comunitá, che abbraccia un cambiamento positivo per il nostro corpo, la salute mentale, il nostro benessere e le nostre relazioni.

Perché con impegno, dedizione e tanta passione, combattiamo ogni giorno tutti i piccoli e grandi ostacoli della vita ed insieme vogliamo celebrare l'uguaglianza, oggi e sempre.

Adesso é il tuo momento!

Martina Parassiani
Scrittore ed esperto
Visualizza il profilo di Martina Parassiani
myprotein