Vai al contenuto principale
Ambassador & Atleti

Dal Calisthenics all’Iron Man: il percorso di Claudio Paradiso

Dal Calisthenics all’Iron Man: il percorso di Claudio Paradiso
Martina Parassiani
Scrittore ed esperto1 anno In
Visualizza il profilo di Martina Parassiani

Il percorso di Claudio Paradiso, classe 1990, parte dal calisthenics, passione che l’ha portato piú di 5 anni fa ad aprire insieme al suo socio Domenico Venditto degli Street Gorilla, la loro palestra dedicata a questa disciplina.

Lo sport ha da sempre caratterizzato la sua vita, ma è grazie al calisthenics che ha trovato la sua vera passione e che l’ha portato, in veste di influencer a volerla trasmettere anche alle persone che lo seguono, tanto sui social come nella vita reale.

Ecco che quindi, proprio grazie alla preparazione fisica e mentale conferitagli dal calisthenics, nell’ultimo anno ha iniziato a dedicarsi anche ad altre discipline, quali corsa, nuoto e ciclismo. Spesso e volentieri si trattava di uscite in solitaria, a contatto con la natura e con i suoi pensieri. Fino a quando, sotto suggerimento di alcuni conoscenti provenienti dal mondo dell’endurance, ha deciso di iscriversi alla sua prima gara di Duathlon, sport che unisce due discipline di resistenza, corsa e ciclismo, in tre frazioni intermezzate, alternando corsa, ciclismo e ancora corsa.

Una volta vissuta quest’esperienza, la passione per questo sport era talmente forte da convincerlo a lanciarsi a pieno in questo mondo, dove peró ora sarebbe stato necessario incorporare la terza e temuta disciplina: il nuoto. Ma giorno dopo giorno, con la motivazione, la voglia di imparare e di migliorarsi, anche questo step è stato ampiamente dominato. Costanza, forza fisica e una buona base “calisthenica” gli hanno permesso di gareggiare nella sua prima gara di Triathlon, gara di sprint, che con l’ausilio dell’integrazione Myprotein è riuscito a chiudere in maniera piú che egregia.

In preparazione all'Iron Man 2023

https://www.youtube.com/watch?v=FqDftXEeEXw

Ad oggi, l’obiettivo primario di Claudio è uno e soltanto uno; la gara estrema per eccellenza: l’Iron Man. Questa gara dura dalle 11 alle 12 ore per un atleta normale, e si divide in: 3,8km di nuoto, 180km in bicicletta, 42km di corsa, senza ausilio di musica o altro supporto. Inutile quindi dire che questa gara richiede non solo una prestanza e una resistenza fisica davvero degne di nota, ma anche una grandissima forza mentale per riuscire a portarla a termine.

La routine d’allenamento di Claudio si basa su 6 sessioni settimanali (2 di nuoto, 2 di bici e 2 di corsa) dove spesso effettua anche dei combinati, cosí da poter abituare il fisico alla dinamicitá richiesta il giorno della gara, che si terrá il 7 Maggio 2023.

E ovviamente, il suo solito allenamento settimanale di calisthenics, per non perdere il tocco magico! Per questo suo primo tentativo, si cimenterá nella mezza distanza (1,9km di nuoto; 90km in bici; 21km di corsa) per un totale di 5-6 ore approssimativamente. Sará poi nel 2024 che tenterá la gara completa e realizzerá cosí il suo sogno.

Aspettative? Claudio è positivo, consapevole dello sforzo e dell’impegno che una gara di questo calibro richiede. Si propone di chiudere la gara sotto le 5h30, perché l’importante non è solo partecipare, ma dare il massimo delle proprie capacitá e portare a casa un risultato degno di tutto gli sforzi fatti in quest’ultimo anno di preparazione e di tutti i passati. Noi non possiamo far altro che fargli un grosso in bocca al lupo per questa impresa e ovviamente faremo il tifo per lui.

Martina Parassiani
Scrittore ed esperto
Visualizza il profilo di Martina Parassiani
myprotein