0
Carrello

Al momento non ci sono articoli nel tuo carrello

Integratori

Colina Bitartrato | Cos’è? Benefici, Effetti Collaterali e Integratori

Colina Bitartrato: Cos’è?

La Colina è un composto organico classificato come nutrimento essenziale (Coenzima necessario per l’azione biologica di numerose proteine), conosciuta anche come vitamina J viene talvolta classificata come appartenente alle vitamine del gruppo B.

Venne scoperta da Andreas Strecker nel 1864 e sintetizzata due anni dopo; si tratta di una vitamina sintetizzata solo in parte dall’organismo (Attraverso la vitamina B12 e l’acido folico) e quindi l’apporto dovrebbe essere sostenuto attraverso l’alimentazione o l’integrazione (Parleremo delle fonti di vitamina J tra qualche paragrafo).

Benefici

Come detto prima, la Colina ed i suoi derivati sono composti fondamentali per il nostro organismo in quanto coinvolti in più vie metaboliche, vediamo quali sono insieme ad alcuni dei principali benefici apportati:

Trasmissione dei segnali nervosi dopo trasformazione in acetilcolina: l’acetilcolina, composta da acido acetico e colina, è stata il primo neurotrasmettitore ad essere individuato ed è responsabile della trasmissione nervosa sia a livello del Sistema nervoso centrale che di quello periferico; un calo sostanziale di questo neurotrasmettitore è stato osservato in pazienti affetti da patologie come Alzheimer e demenza senile, la vitamina J rappresenta quindi un supporto naturale contro il declino cognitivo;

?  Integrità strutturale della membrana cellulare e Fosfatidilcolina: la vitamina J (Agendo da precursore della Fosfatidilcolina) salvaguarda fluidità, integrità e permeabilità delle membrane cellulari; la Fosfatidilcolina è una molecola organica molto importante, tra le principali componenti delle membrane biologiche; viene inoltre impiegata nell’industria alimentare (come principale componente della lecitina di soia) ma soprattutto in campo medico dove svolge un ruolo chiave nel trattamento delle dislipidemie (Alti livelli di colesterolo nel flusso ematico), delle patologie epatiche e nella riduzione delle adiposità localizzate, solubilizzando i grassi e riducendo il volume delle cellule che li contengono;

Colina Bitartrato | Cos'è? Benefici, Effetti Collaterali e Integratori

Mantenimento della normale funzione dell’apparato cardiocircolatorio: la Colina, congiuntamente alle trimetilglicina (o Betaina) – della quale è precursore – è in grado di “convertire” (Processo di rimetilazione) l’omocisteina plasmatica (Un aminoacido in grado di elevare significativamente il rischio cardiovascolare, indipendentemente dalla presenza di altri fattori predisponenti o ereditari) in metionina (un aminoacido essenziale).

? Controllo e regolazione della sintesi di Sfingomielina: la sfingomielina è un lipide complesso (Legata alla colina) componente della mielina (sostanza che avvolge e protegge gli assoni dei neuroni); è ormai noto come il deficit di questo importante componente si traduca in un aumentato processo cellulare apoptotico ossia un’accentuazione della morte cellulare programmata (che insieme alla necrosi formano gli unici due metodi di morte cellulare);

? Ruolo prenatale della Colina: secondo alcuni recenti studi, se adeguatamente assunta in gravidanza, la vitamina J comporterebbe effetti positivi sulle capacità cognitive, mnemoniche (Concernenti la memoria) e percettive del nascituro;

? Funzioni antinfiammatorie: l’assunzione di Colina determina la riduzione delle concentrazioni di alcuni marcatori infiammatori come VES (Un aumento di questo marcatore suggerisce la presenza di un’infiammazione in corso), PCR (Proteina C Reattiva, sintetizzata dal fegato che aumenta fino a valori centinaia di volte superiori a quelli basali la sua concentrazione nel flusso sanguigno in presenza di varie malattie, processi infiammatori o in seguito ad operazioni chirurgiche), citochine infiammatorie e TNF? (Fattore di necrosi tumorale).

Effetti Collaterali e Dosaggio

L’assunzione di vitamina J è stata calcolata dal Food and Nutrition Board of the Institute of Medicine of the National Academy of Sciences Statunitense, in 550 milligrammi giornalieri, ciònonostante, l’assunzione secondo le dosi consigliate è stata sporadicamente associata a temporanei fenomeni di nausea, diarrea ed incontinenza in alcuni soggetti predisposti.

Dosaggi elevati di Colina (Superiori a 3500 mg giornalieri) potrebbero aumentare l’incidenza di ipotensione, disturbi neurologici ed alterazioni della funzionalità epatica e renale, oltre a causare la comparsa di uno spiacevole odore di pesce durante la sudorazione (A causa dell’escrezione di alcuni cataboliti).

Fonti Alimentari

La Colina è presente in quantità variabili nel latte materno (vedi Ruolo prenatale della Colina) ed in alimenti come il tuorlo d’uovo, semi di soia, germe di grano, zenzero, riso integrale, fegato (di vitello e di tacchino), lievito di birra ed in molti altri alimenti come la lattuga (in quantità minori che non permettono quindi di stabilire se queste fonti siano utilizzabili per assorbimento intestinale); non è invece contenuta nel latte vaccino ed è inoltre noto che alcol, caffeina, nicotina ed altre sostanze nervine ne compromettono l’integrità.

Integratori

L’integrazione di Colina è fondamentale come supporto al dimagrimento, alla riduzione del grasso corporeo ed in tutti quei casi di impossibilità d’assunzione dalle fonti alimentari precedentemente indicate.

Alcuni validi prodotti per stimolare il metabolismo dei grassi (oltre che apportare i benefici illustrati in precedenza) sono: la Colina Bitartrato (il bitartrato viene aggiunto alla colina per velocizzare il tasso di assorbimento nel corpo umano), le compresse snellenti ai Chetoni (che contengono 35 mg di Colina), DMAE in polvere (contenente alcuni precursori in grado di stimolare la produzione di Colina) e alcuni termogenici come, contenenti dai 60 ai 90 mg di Colina per dose.

 

In Conclusione

È ormai noto come l’esercizio fisico prolungato provochi una riduzione sensibile delle concentrazioni di Colina, che a sua volta causa una diminuzione delle prestazioni fisiche, diversi studi hanno infatti dimostrato che l’integrazione di vitamina J è particolarmente utile per gli atleti impegnati in sport di resistenza, specialmente quelli che si allenano per più di 2 o 3 ore consecutivamente.

La vitamina J è quindi un must-have tra gli integratori fondamentali per ogni atleta impegnato in sport di resistenza e per chiunque cerchi il dimagrimento, una migliore forma fisica ed uno stato di salute ottimale.



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


SCONTI ED OFFERTE IMPERDIBILI Scopri ora