0
Carrello

Al momento non ci sono articoli nel tuo carrello

Allenamento

Stare Seduti | Davvero Fa Più Male Che Fumare?

Dallo scrittore Myprotein Alberto Baduini, studente in Fisioterapia.


Stare Seduti


Una situazione sempre più comune è quella di passare la maggior parte della giornata seduti. Questo rappresenta un problema per diversi motivi e le conseguenze sono svariate e gravi.

Da giovani a lavoratori ad anziani il quadro è pressochè lo stesso. O si passano un sacco di ore seduti davanti ad un banco, oppure seduti ad una scrivania a lavorare ad un computer o ancora si sta seduti per ore in auto.


1. Perchè fa male?


Il problema del mantenere una posizione seduta per 8-10 ore al giorno, tutti i giorni consiste nel fatto che il corpo non è fatto per stare in questa posizione.

Ed il discorso non si limita ad una questione di muscolatura ma si riferisce anche a concetti più generali come la circolazione, la salute generale e altro.

stare seduti

Anche se si svolge tutti i giorni regolarmente attività fisica, quella un’ora al giorno rimane sempre una grossa minoranza nei confronti di come si passa il resto delle 24 ore.

I problemi che questa situazione comporta sono molteplici ed in parte connessi.


2. Problemi muscolari


Il problema muscolare è strettamente collegato a problematiche che coinvolgono l’intero apparato locomotore quindi anche ossa e altri tessuti relativi.

L’essere umano ha una struttura che è concepita per la stazione eretta, questa struttura consiste in uno scheletro che la sostiene ed una muscolatura in grado di muovere e mantenere la posizione dello scheletro.

La struttura ossea è progettata per la postura eretta partendo dalle fisiologiche curvature della colonna vertebrale. Queste permettono un adeguato bilanciamento del peso del tronco.

Fisiologicamente è prevista che ci sia una lordosi cervicale, una cifosi toracica, una lordosi lombare è una cifosi sacrale.

La prima curva presente, in termini di sviluppo embriologico, è la curvatura sacrale mentre con il conseguimento del gattonare e successivamente della deambulazione si vengono a creare le altre curve.

stare seduti

Lo stare seduti quasi sempre coincide con un annullamento delle due lordosi, cervicale e lombare, accompagnate da una accentuazione della cifosi toracica.

Stare per molto tempo in questa posizione comporta diversi problemi, primo tra tutti è che ne risente l’integrità del sistema nucleo polposo, anello fibroso del disco Inter vertebrale.

In breve il nucleo polposo è in grado di spostarsi all’interno dell’anello fibroso che invece serve ad ammortizzare la pressione.

Se il nucleo polposo seguita ad esercitare pressione in una certa parte dell’anello fibroso quest’ultimo si va a deformare e si può avere una possibile invasione del disco intervertebrale nel canale vertebrale.

Questo va ad infiammare i nervi spinali che si trovano in quella zona. altro problema è un allungamento di certi muscoli ed una formazione di tensione in altri: i muscoli allungati si indeboliscono mentre quelli accorciati diventano più forti rispetto a questi.

Questi squilibri si ripercuotono sulla postura e questo porta a numerosi problemi.

Stare seduti inoltre prevede che i glutei non svolgono la loro funzione. I glutei sono muscoli molto importanti nella stabilizzazione del bacino e nella deambulazione e, come tutti i muscoli, se non vengono usati tendono a perdere forza e quindi non riescono a svolgere la loro funzione.

Considerato il loro ruolo chiave è deducibile come una loro debolezza si ripercuota su tutto il corpo e  ancora a livello posturale.


3. Problema di circolazione


Lo stare seduti si ripercuote negativamente anche sulla circolazione.

Difatti le gambe possono essere considerate come il più grosso serbatoio di sangue di tutto il corpo. questo concetto è semplice da capire: ogni tessuto per vivere ha bisogno di essere vascolarizzato, a maggior ragione i muscoli necessitano una ricca irrorazione affinchè possano lavorare.

Le gambe sono i distretti muscolari più grossi di tutto il corpo e dunque la parte inferiore del corpo è la zona che per la maggior parte contiene sangue.

stare seduti

Il problema è che la circolazione venosa necessita della contrazione muscolare.

La circolazione arteriosa infatti sfrutta la spinta del cuore e la parete muscolare dei vasi arteriosi mentre la circolazione venosa non ha questo “motore”. Il flusso venoso è dunque supportato dalla contrazione dei muscoli che letteralmente spinge il sangue verso il cuore.

È da prendere in considerazione il ruolo della gravità che ostacola infatti la risalita del sangue al cuore nella zona degli arti inferiori.

A questo punto è facile comprendere come camminare possa essere paragonato ad una “pompa naturale” che spinge il sangue dalle gambe verso il cuore. Una mancanza di questo fisiologico processo porta a diversi problemi a livello dei tessuti, problemi non gravi come la cellulite fino a problemi gravi come l’ostruzione dei vasi.

Stare seduti equivale proprio a non camminare.


Conclusione


In conclusione è necessario considerare come lo stare seduti a lungo influisca negativamente sulla salute.

Basta poco: fare dei piccoli percorsi a piedi senza necessariamente usare mezzi di trasporto, ogni tanto alzarsi dalla sedia e fare due passi.

Il corpo è fatto per muoversi e proprio per questo funziona bene se si usa secondo il “meccanismo” per cui è progettato.



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


Non Lasciarti Scappare le Offerte di Oggi! Affrettati! Compra ora!