0
Carrello

Al momento non ci sono articoli nel tuo carrello

Allenamento

L’Esercizio Fisico Rende Felici? | Certo! Ecco Perchè

Dalla scrittrice Myprotein Le Fitchef, food blogger ed esperta di alimentazione.


L’Esercizio Fisico Rende Felici?


L’esercizio fisico, ad oggi, si rivela complemento essenziale nella lotta a numerose patologie di enorme rilevanza sociale, come la depressione, la perdita di memoria, l’Alzheimer, il Parkinson e per la prevenzione della maggior parte delle patologie ad etiologia cardiovascolare e metabolica.

Come è noto, esiste una stretta correlazione tra la pratica continua dell’esercizio fisico e un miglior controllo della salute e dell’equilibrio tra corpo e mente.


1. Rilascio di BDNF


La maggior parte degli sportivi è consapevole di ciò che accade all’organismo durante l’allenamento, si costruisce massa muscolare, si mobilizzano le scorte adipose in eccesso e si guadagna resistenza e forza. Le incombenze quotidiane diventano più gestibili e meno faticose grazie a una migliore gestione delle energie.

Ma quando si tratta di definire la connessione tra mente e allenamento, l’argomento diventa meno chiaro. In molti si accontentano di sapere che esiste un “rilascio delle endorfine”, ma cosa accade esattamente?

All’inizio dell’allenamento, il cervello riconosce questa fase come uno stimolo stressorio. Dal momento che la frequenza del battito cardiaco aumenta, il sistema nervoso elabora questo dato come uno stimolo di attacco o fuga.

Allo scopo di proteggere se stesso e l’intero organismo dallo stress, il sistema nervoso innesca il rilascio di una proteina chiamata BDNF (Brain derived neutropic factor) che presenta proprietà riparatrici e protettrici dei neuroni deputati alla memoria. Questo determina quella sensazione di calma e chiarezza mentale nota a moltissimi sportivi, durante l’allenamento.

esercizio fisico rende felici


2. Rilascio di endorfine


Nello stesso lasso di tempo, le endorfine, un altro agente chimico preposto a gestire gli stress, entra in azione al livello del sistema nervoso centrale. Il loro ruolo principale è quello di minimizzare il discomfort durante l’esercizio, attenuare le sensazioni dolorose , spesso il loro rilascio è associato ad una sensazione di euforia.

Esattamente come la nicotina, l’eroina e la morfina, il BDNF e le endorfine esercitano sull’organismo l’effetto di promuovere uno stato di dipendenza.

La chiave per massimizzare gli effetti benefici dell’esercizio fisico sulla mente non è fare di più, ma focalizzarsi sul quando.


Massimizzare gli effetti


Ora che è più chiaro il legame tra esercizio e mente e ciò che accade al livello delle cellule del sistema nervoso durante l’allenamento, è opportuno soffermarsi su come massimizzare questi effetti benefici e prolungarli nel tempo.

Un recente studio della Penn State University ha gettato nuova luce su questo aspetto della questione e i risultati sono stati sorprendenti. Le evidenze messe alla luce dalla pubblicazione, suggeriscono che i soggetti che in un particolare giorno, si erano allenati, risultavano a fine giornata, più produttivi e con un elevato tasso di benessere, rispetto al gruppo di controllo, costituito da sedentari.

In particolare, è nei primi venti minuti dall’inizio dell’allenamento che si ha il rilascio massivo di sostanze benefiche, che agiscono sul senso di benessere e appagamento.


Come Vincere La Pigrizia?


Ora che la correlazione tra allenamento e benessere è più definita, è fondamentale sviluppare l’abitudine costante ad una pratica moderata dell’esercizio fisico.

E’ importante tener presente che allenarsi costantemente, proprio grazie ai numerosi benefici che ne derivano dal punto di vista dell’equilibrio psichico, determina anche una maggior soddisfazione nella vita quotidiana e una migliore gestione delle energie psicofisiche nella gestione dei compiti giornalieri, traducendosi così in una migliore produttività e serenità in tutti gli ambiti della quotidianità.

Cosa fare per rendere più semplice l’abitudine all’esercizio, vincere la pigrizia e partire con il piede giusto al mattino? ecco qualche suggerimento da mettere subito in pratica.

esercizio fisico rende felici


1. Metti la sacca vicino alla sveglia


Sistemate gli abiti da allenamento e l’attrezzatura vicino alla sveglia o al telefono, prima di andare a dormire, per quanto semplice questa tecnica si rivelerà utile. Trovare pronto tutto il necessario a cominciare la giornata allenandosi, renderà più semplice partire con il piede giusto e vincere la pigrizia mattutina.


2. Tieni traccia dei tuoi allenamenti


Tenere traccia dei propri allenamenti è utile per rafforzare l’abitudine. Ormai le tracker app sono innumerevoli e pressoché tutte di eccellente qualità, l’importante è ricordarsi di usarle con costanza allo scopo di avere un grafico chiaro dei propri progressi nel tempo, in modo da poter stabilire nuovi obiettivi.


3. Inizia in maniera graduale


Se si è all’inizio, basta prefiggersi pochi minuti, poche volte a settimana, per iniziare. Sviluppare un’abitudine radicata, richiede gradualità e per un sedentario cronico potrà essere utile, per quanto sembri assurdo, stabilire un tempo iniziale di dieci minuti, tre volte a settimana, per iniziare a familiarizzare con l’abitudine all’esercizio. La qualità e la costanza sono piùà importanti del volume e dell’intensità, all’inizio.

Buon allenamento!



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


COMPLEANNO MYPROTEIN 40% SU TUTTO Scopri ora