0
Carrello

Al momento non ci sono articoli nel tuo carrello

Alimentazione

10 Cibi Diuretici che Non Conosci

Dalla scrittrice Myprotein Giorgia Baglio, ex atleta agonista e attualmente atleta di Bodybuilding (categoria Bikini).

Diuretici Naturali

Come può essere così fastidiosa una così  innocua sensazione? Ma è semplice! La risposta è la troviamo già nel nome! La sensazione di cui stiamo parlando ci rende goffi, frustrati e di cattivo umore. Le gambe sono pesanti e l’addome ci sembra un bauletto.

Sfoghiamo il fastidio contro il nostro povero armadio e se tentiamo nuovamente la prova dello specchio notiamo che gli zigomi ormai sono solo un vago ricordo!

Ma di cosa stiamo parlando? Della sensazione di gonfiore…è logico!

Come è possibile? Noi siamo stati bravi questo mese, abbiamo seguito una dieta sana ed equilibrata! Abbiamo bevuto tanta acqua, depurati dalle scorie, ci siamo allenati per bene. Perché non basta???

In questo articolo troverete degli spunti interessanti da applicare alla vostra routine e uscire finalmente vincitori dalla tanto angosciante lotta al gonfiore! Ecco la lista dei 10 diuretici naturali che probabilmente non conoscevi!

1. Cause del Gonfiore

Il gonfiore è fastidioso. E lo sappiamo tutti! Perché tutti prima o poi devono farci i conti. Per non parlare dei più sfortunati che devono affrontare questo gigante d’acqua ogni giorno e per più giorni. Le cause possono essere molteplici ma le forme in cui si manifesta sono piuttosto standard: ritenzione idrica diffusa, gambe corpulente e visibilmente gonfie, addome a palloncino e viso pienotto. Anche i piedi possono gonfiarsi, essere pesanti, arrossati, presentare sensazioni dolorose fino al non riuscire più a mettersi le scarpe.

In estate il disagio si accentua per il calore e per l’abitudine di portare sandali o zoccoli poco comodi.

Quando si ha un problema di circolazione venosa a livello delle gambe, questo si manifesta nel tipico fenomeno delle gambe pesanti! Sicuramente siamo noi donne a soffrirne maggiormente, ma non riguarda solo noi! Sicuramente è un fastidio che bisogna prevenire, e alleviare una volta in corso.

La sindrome delle gambe gonfie o pesanti è spesso causata dall’ insufficienza venosa cronica e dalle varici.

10 Cibi Diuretici che Non Conosci

L’insufficienza venosa cronica è un’alterazione della circolazione degli arti inferiori dovuta principalmente ad un difetto della chiusura delle valvole delle vene che non riescono ad impedire che il sangue, quando si è in posizione eretta, ritorni verso il basso, ovvero verso i piedi, invece di essere spinto regolarmente verso il cuore (la circolazione venosa a differenza di quella arteriosa, va dal basso verso l’alto). Ciò determina un senso di pesantezza, gonfiore e talora nei casi più gravi anche ulcere alle gambe.
Per aiutare il flusso del sangue verso l’alto ed evitare il ritorno in basso ( reflusso), le vene hanno una serie di valvole che si aprono quando il sangue è spinto in alto e si chiudono quando inizia a ricadere in basso. Se le valvole sono problematiche il sangue fa più fatica a risalire verso il cuore e tende a ristagnare nelle gambe.

Questo causa un aumento della pressione all’interno delle vene con ulteriore peggioramento del funzionamento delle valvole e fuoriuscita di liquidi dalle vene ai tessuti delle gambe, in particolare nella zona delle caviglie. Il ristagno di sangue e liquidi nelle caviglie causa cattiva ossigenazione e talvolta la rottura dei capillari.[1]


Le varici

Le vene varicose rappresentano una condizione patologica molto comune, che colpisce circa il 15% degli uomini ed il 25% delle donne. Se le donne sono più toccate degli uomini da questi fastidi, è unicamente a causa degli ormoni sessuali (estrogeni e progesterone) e soprattutto delle loro variazioni.
La loro comparsa è favorita dalla presenza di vari fattori fra i quali è bene ricordare la familiarità, il sesso femminile, il tipo di attività lavorativa e le gravidanze. Se la condizione tende ad aggravarsi le cause potrebbero essere una cattiva regolazione ormonale, l’assunzione della pillola contraccettiva o di altri trattamenti ormonali sostitutivi, o la menopausa.

Le vene varicose causano  dolore, sensazione di affaticamento e pesantezza alle gambe, nonché  gonfiore alle caviglie. Le varici degli arti inferiori sono un segnale di insufficienza venosa, con accumulo di sangue al loro interno

Nonostante questi problemi siano in linea di massima benigni, riescono tuttavia a turbare la vita quotidiana.[2]

10 Cibi Diuretici Da Conoscere

Vediamo ora come gestire il problema attraverso scelte alimentari più consapevoli! Quali sono gli alimenti pronti a soccorrerci? Eccoli svelati!

1. Tarassaco

Il tarassaco è una pianta dalle elevate proprietà depurative e antinfiammatorie. Viene utilizzato come rimedio in molti contesti, in particolare per la cura delle malattie legate al fegato. Le sue principiali caratteristiche sono a livello:

  • epatico / biliare
  • antireumatico spasmolitico, anaflogistico, diuretico
  • antidiscratico

La pianta di Taraxacum officinale contiene cellulosa e sostanze bioattive. La foglia è particolarmente ricca di acido taraxinico, triterpeni, flavonoidi e vitamine (B1, B2, C, E)

La radice invece è ricca di acido linolico e acido linoleico. [3][13]

Modalità di assunzione

  •  Estratto secco (500-750 mg) in capsule o compresse somministrate 2 volte al giorno lontano dai pasti.
  • Tintura madre di tarassaco, 50 gocce in poca acqua tre volte al giorno prima o lontano dai pasti.
  • Tisana: 1- 2 cucchiaini per tazza da assumere mattino e sera.

2. Ananas

L’ananas viene dalla famiglia delle Bromeliace. E’ particolarmente ricco di sali minerali (potassio e manganese) e di vitamine (carotenoidi, vitamina A, complesso B e vitamina C).

La vitamina C viene protetta dall’ossidazione grazie alla scorza del frutto e al suo alto tasso d’acidità. Come gli agrumi, è un alimento alcalinizzante pertanto riduce il livello acido del nostro pH, e ripristina l’equilibrio acido basico oltre a prevenire le infiammazioni.

Il gambo dell’ananas è ricco di bromelina che ha un effetto decongestionante. Per questa proprietà viene utilizzato da tempo nel trattamento dei processi infiammatori.

Il gambo dell’ananas inoltre contiene diversi acidi organici che giocano un ruolo importante nel processo di eliminazione dei liquidi in eccesso, accumulati nel tessuto sottocutaneo. Assumendolo ci facciamo forti della sua azione diuretica e combattiamo la ritenzione idrica.[4]

Modalità d’uso

800-1000 mg di estratto secco sottoforma di compresse o capsule in 2 somministrazioni al giorno, lontano dai pasti.

3. Betulla

Le foglie di queste pianta sono note perchè la loro azione depurativa è coadiuvata da quella diuretica. Le foglie di betulla infatti sono utilizzate in fitoterapia per le proprietà altamente diuretiche e depurative, conferite dai flavonoidi.[5]

Modalità d’uso

  • INFUSO: 1 cucchiaio foglie di betulla, 1 tazza d’acqua 
    Versare la betulla nell’acqua bollente e spegnere il fuoco. Coprire e lasciare in infusione per 10 min. Filtrare l’infuso e berne 2 tazze al giorno lontano dai pasti.
  •  40-50 gc di betulla verrucosa linfa in gemmoderivato 2 volte al giorno lontano dai pasti.
  •  Tintura madre di betulla: 80 gc in 1L e 1/2 d’acqua minerale, da bere nell’arco della giornata, lontano dai pasti.

4. Cipolla

Le proprietà terapeutiche della cipolla sono note ormai da tanto tempo! In passato la utilizzavano non solo in cucina ma anche come rimedio per molteplici disturbi sotto forma di decotto.

diuretici naturaliLa cipolla è ricchissima di vitamine A, B,C, E oltre ad essere una buona fonte di calcio, fosforo, potassio, magnesio e ferro.

Per la sua ricca composizione aiuta il nostro corpo in caso di ritenzione idrica, ma anche in caso di insufficienza epatica, di infiammazioni delle vie urinarie, di dolori reumatici e artrosici, di stipsi. Un vero miracolo multistrato!

La sua formidabile azione depurativa interviene eliminando tossine e drenando i liquidi in eccesso.

La diuresi viene stimolata dalla quota di sali di potassio e dall’acido glicolico presenti nel bulbo.


Modalità di assunzione

  • Si consiglia di utilizzare almeno 2 cipolle in decozione in 1 litro di acqua, da bere tre volte al giorno, lontano dai pasti.

5. Ortica


diuretici naturaliL’ortica ha notevoli proprietà depurative e diuretiche. Risulta utile generalmente quando si vuole ottenere un’azione disintossicante.

L’ortica ha una grande capacità di alcalinizzare il sangue e facilita l’eliminazione dei residui acidi del metabolismo.

Modalità d’uso

  • INFUSO: 1 cucchiaio raso di foglie di ortica, 1 tazza d’acqua 
  • Versare l’ortica nell’acqua bollente e spegnere il fuoco. Coprire e lasciare in infusione per 10 min.
  • Filtrare l’infuso e berlo lontano dai pasti per usufruire dell’azione remineralizzante, antianemica, depurativa e diuretica.

6. Finocchi


diuretici naturaliIl finocchio è un alimento incredibile! Ricchissimo di sali minerali, soprattutto potassio, calcio e fosforo, utili per rinforzare le ossa e per prevenire crampi. Contiene molte vitamine, in particolare la vitamina A,  la vitamina B e la vitamina C.

La presenza di fitoestrogeni rende il finocchio un ottimo equilibrante naturale dei livelli degli ormoni femminili, nonché utile nel ridurre i dolori che precedono il ciclo mestruale e nell’alleviare i sintomi della menopausa. Anche il fegato ne trae giovamento grazie alla sua azione disintossicante. L’aspetto che più ci interessa palesare è che questo alimento ha ottimi effetti diuretici.[8]


Modalità di assunzione

  • Tisane, decotti e infusi preparati con i semi di questo ortaggio possono essere molto utili per coloro che abbiano problemi di gonfiore addominale e di aerofagia.
  •  Compresse da 480mg due volte al giorno

7. Cetrioli

Il cetriolo è un alimento ricco di acqua (oltre il 96%) e contiene mucillagini e steroli vegetali (anticancro e anticolesterolo, soprattutto se mangiato con la buccia che contiene queste benefiche sostanze in gran quantità).

cetrioli combattono la ritenzione idrica e la cellulite. Inoltre grazie alla presenza dell’acido tartarico è un valido alleato nel processo di sintesi dei carboidrati.[9]


Modalità di assunzione

  • Si consiglia di mangiarlo a crudo, è ottimo nelle insalate e nei frullati detox.

8. Carciofo


Il carciofo ha tante proprietà! Tra le principali è bene sapere che stimola la diuresi ed elimina le tossine.

Elimina i liquidi in eccesso e riattiva la circolazione. In particolare, la cinarina, sostanza naturale contenuta al suo interno, è un principio attivo che favorisce la diuresi e la secrezione biliare.

Inoltre il carciofo è un alimento ipocolesterolemizzante e ha un effetto positivo anche sul sistema cardiocircolatorio per la presenza di inulina.[10] [15]


Modalità di assunzione

  • Tisana
  • Compresse: 500 mg due volte al giorno

9. Asparagi


Gli asparagi sono un vero e proprio integratore naturale! Si oppongono all’invecchiamento cutaneo, contrastano la cellulite, la ritenzione idrica,  eliminano le tossine e il  gonfiore addominale. La caratteristica più nota di questo alimento è la sua capacità di stimolare la diuresi, e in questo modo aiuta l’organismo a smaltire liquidi in eccesso. Le vitamine ed i sali minerali contenuti al suo interno funzionano come regolatori del metabolismo, del colesterolo e dei livelli di insulina.

Possono essere consumati a crudo, o cotti, preferibilmente al vapore.[11]


10. Thè verde


Come ho già spiegato in un precedente articolo, il thè verde è davvero un medicinale naturale.

L’estratto di tè verde è un ottimo supplemento che viene utilizzato e propagandato in quanto sembra essere in grado di promuovere la depurazione dell’organismo e la perdita di massa grassa. Inoltre sembra intervenire nel processo di sintesi dei carboidrati e i suoi effetti benefici si riscontrano anche nella perdita di peso.[12][16]


Modalità di assunzione

Si consiglia di consumare una capsula al giorno da assumere al momento del pasto.


Conclusione


Ecco dunque i 10 cibi diuretici che sicuramente si dimostreranno favorevoli nella lotta ala ritenzione idrica e al gonfiore in generale! Certo, la lista potrebbe essere più lunga! Ma in questa sede si doveva parlare dei top e i top sono proprio loro!

Dunque vi consiglio di trovare un po’ di spazio per loro all’interno della vostra dieta.


[1] http://www.amavas.it/area-popolazione-e-pazienti/insufficienza-venosa-cronica-ivc.html

[2] http://flebologia.it/vene-varicose/

[3] https://it.wikipedia.org/wiki/Taraxacum_officinale

[4] http://www.cure-naturali.it/ananas/2469

[5] http://www.cure-naturali.it/betulla/2325

[6] http://www.cure-naturali.it/tisane-naturali/decotto-di-cipolla-benefici-e-uso/173/0/f

[7] http://www.cure-naturali.it/ortica/2183

[8] http://obiettivobenessere.tgcom24.it/2013/04/09/il-finocchio-proprieta-benefici-e-ricette/

[9] http://www.riza.it/dieta-e-salute/cibo/2542/cetrioli-diuretici-e-aiutano-a-dimagrire.html

[10] http://www.cure-naturali.it/tisane-naturali/966/tisana-carciofo/3499/a

[11] http://www.naturopataonline.org/alimentazione/frutta-e-verdura/761-asparagi-e-loro-proprieta-per-depurare-dimagrire-e-non-solo.html

[12] http://www.myprotein.it/thezone/integratori/pastiglie-dimagranti-funzionano-la-verita/

[13] http://www.cure-naturali.it/tarassaco/2402

[14] http://www.aboca.com/it/i-nostri-prodotti/carciofo-concentrato-totale



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


COMPLEANNO MYPROTEIN 40% SU TUTTO Scopri ora