Alimentazione

Bere Acqua Calda | Fa Bene? Tutti I Benefici

Dallo scrittore Myprotein Graziano Pallotta, studente in Farmacia.


Bere Acqua Calda


Bere acqua calda può portare diversi benefici al nostro corpo, in particolare al nostro tratto gastrointestinale. Ovviamente per “acqua calda” intendiamo un’acqua tiepida, calda almeno quanto la nostra temperatura corporea (36,5°C).

La sola acqua calda potrebbe risultare poco appetibile, ma fortunatamente è possibile consumarla come infuso (ad esempio un tè o una tisana), oppure semplicemente con una spruzzata di limone; queste aggiunte, oltre a migliorarne il sapore, possono arricchirla di ulteriori proprietà benefiche.


Benefici


Ma quali sono i benefici principali legati all’assunzione di acqua calda? Eccone 7 da non perdere!


1. Favorisce la funzione intestinale


Assunta al mattino, a digiuno, favorisce la funzione intestinale, stimolando la peristalsi e promuovendo l’eliminazione di tossine: questa azione depurativa ha un effetto positivo che si riflette su tutto l’organismo. L’acqua calda può dunque diventare un ottimo sostegno nella regolarizzazione dell’intestino e nella purificazione del corpo.


2. Benefici per la pelle


Secondo alcune ricerche, l’azione depurativa dell’acqua calda determinerebbe benefici anche a livello cutaneo, con un effetto elasticizzante ed un’azione antiaging.


3. Favorisce la digestione


Favorisce la digestione, sia a livello intestinale (dove faciliterebbe anche la digestione dei grassi) che a livello gastrico.

Basti pensare all’efficacia della bevanda comunemente detta “canarino digestivo”, che può facilitare la digestione anche quando quest’ultima risulta quasi “compromessa”, oppure della “limonata”, efficace anche contro l’influenza.

bere acqua calda


4. Favorisce la circolazione sanguigna


Può favorire l’aumento della temperatura corporea, specialmente al mattino, nonché favorire la circolazione sanguigna e riscaldare il corpo, soprattutto d’inverno.

Un aumento della circolazione può tradursi in un miglioramento delle funzioni nervose e muscolari, e pertanto potrebbe aiutare a farci sentire più energici nel corso della giornata.


5. Effetti analgesici


Può avere effetti analgesici (antidolorifici), in particolare a livello del tratto gastrointestinale, dove aiuterebbe a calmare gli spasmi dello stomaco; per molte donne è efficace anche per alleviare i dolori mestruali uterini. Può aiutare ad alleviare anche mal di testa ed infiammazioni muscolari.


6. Contro le affezioni respiratorie


Può essere utile come coadiuvante in alcune affezioni respiratorie, in particolare l’asma e la bronchite.


7. Contro la fame nervosa


L’acqua calda può essere utile contro la fame, in particolare quella “nervosa“, contribuendo a fornire un senso di sazietà.


Come prepararla ed assumerla


Per ottenere gli effetti sopradescritti, l’acqua che berremo deve avere una temperatura maggiore o uguale a quella corporea (36,5°C). Per quanto riguarda invece la preparazione, questa deve tener conto della tipologia di bevanda che andremo a realizzare (ad esempio un’infusione con tè, oppure un decotto).

La “ricetta” più semplice prevede di spremere mezzo limone in una tazza di acqua calda, ed aggiungere un paio di cucchiaini di zucchero. Solitamente viene fatta bollire, e quindi raffreddare sino alla temperatura desiderata. Qualora decidessimo di bere acqua calda sotto forma di tè, tisana, o con del limone, ricordiamo che queste aggiunte possono fornire benefici addizionali:

  • Il tè: contiene un numero impressionante di composti interessanti ed efficaci, come la caffeina (stimolante), le catechine (antiossidanti), la teobromina e la teofillina.
    Le concentrazioni di queste sostanze sono influenzate dalla tipologia di tè e dai tempi di infusione.
  • Le tisane: i benefici ricavabili dalle tisane dipendono dalle erbe con cui queste sono preparate, nonché dalla loro qualità; esistono tisane drenanti, lassative, anticellulite, ecc..
  • Il limone: favorisce la digestione ed ha un effetto disinfettante ed antisettico; non dimentichiamo che fornisce anche una certa quota di vitamina C (il succo ne contiene circa 0,5g/litro).

tea-cup-1872026_960_720

Non va assolutamente bevuta troppo calda, o bollente, in quanto potrebbe ustionare bocca, esofago e pareti dello stomaco. Per ottenere il massimo beneficio andrebbe bevuta una tazza d’acqua calda al mattino a stomaco vuoto, e quindi prima della colazione e del caffè.


Conclusioni


Come abbiamo visto in questo articolo, l’acqua calda può portare numerosi benefici al nostro corpo, a partire da un’azione detossificante e depurativa che, concretizzandosi prevalentemente a livello intestinale, si traduce in un benessere generalizzato a tutto l’organismo. Associata al limone, ad un tè o una qualunque tisana diventa altresì una bevanda dall’ottimo sapore.

Indipendentemente dalla sua temperatura, l’acqua è un nutriente indispensabile, senza la quale non potremmo vivere. Pertanto ricordiamo sempre che è fondamentale assumerne il giusto quantitativo per essere sempre ben idratati, e tutelare la salute del nostro corpo. Le linee guida consigliano di bere almeno 1L di acqua ogni 1000kcal introdotte con l’alimentazione. Il fabbisogno aumenta in caso di incrementata perdita, intensa attività fisica, gravidanza ed allattamento.

Riferimenti



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


Dai un’occhiata alle nostre offerte! Acquista ora!