0
Carrello

Al momento non ci sono articoli nel tuo carrello

Ambassador & Atleti

Dean Scott: Ha subito un infortunio che ha cambiato la vita – e poi è andato a battere un record mondiale

Dean Stott si arruolò nell’esercito a soli 17 anni e a 21 anni avrebbe completato ogni corso militare a sua disposizione, ad eccezione delle forze speciali del Regno Unito.

Decise di fare domanda per l’SBS (Special Boat Services), che fino a quel momento era sempre stato aperto ai Marines. Dopo un intenso processo di selezione di 6 mesi con un tasso di passaggio del 4-5%, è stato uno dei pochi reclutati di successo che è arrivato alla fine.

Ha lavorato con la SBS per diversi anni, che definisce il “culmine” della sua carriera militare.

“Stavo praticamente vivendo quel gioco” Call of Duty “. Per me, non potrebbe andare meglio. “

Nel 2010, questa carriera è stata tragicamente abbreviata per Dean.

Durante un salto HAHO, che è un salto in paracadute in caduta libera ad alta quota, ad alta apertura, la gamba di Dean è stata catturata nella linea di manovra quando è uscito dall’aereo. Provò freneticamente a liberarsi prima che il paracadute si aprisse, ma sfortunatamente non ci riuscì, il che significa che la sua gamba si era strappata sopra la testa e a destra.

“Sono stato fortunato a non essermi completamente strappato la gamba, perché se lo avessi fatto sarei salito fuori quando sarei arrivato nella zona di rilascio. Ero a 15.000 piedi che è un ossigeno limitato, quindi stavo andando alla deriva dentro e fuori dalla coscienza, cercando di rimanere con la squadra. “

Miracolosamente, è stato in grado di atterrare, anche su una sola gamba. Aveva strappato ACL, NCL, menisco laterale all’interno del ginocchio, polpaccio e quadrante, quindi tutti i muscoli che sostenevano la sua zona del ginocchio erano andati completamente. Il danno è stato così grande che ha dovuto lasciare i militari.

Quello fu il colpo più duro di tutti.

“Tutto quello che avrei mai saputo da quando avevo 17 anni era militare, e ora avevo 33 anni. I militari ti nutrono, ti vestono, ti pagano in tempo. Non sapevo su quale fascia fiscale del Consiglio fossi; Non mi importava davvero, stavo solo facendo il lavoro che amavo. “

Oltre a provare a recuperare fisicamente, Dean ha avuto una grande lotta mentale davanti a sé mentre cercava di adattarsi alla vita “civvie”. Quasi da un giorno all’altro era passato dall’essere parte di un’unità stretta e stretta, sapendo esattamente cosa stava facendo giorno dopo giorno, a non avere alcun ruolo all’interno della società.

Fortunatamente, aveva una moglie imprenditoriale nel suo angolo. Una notte, mentre guardava EastEnders, Alana lo aiutò a creare la sua prima compagnia di sicurezza privata usando solo il suo Blackberry. Si gettò nel suo lavoro, che variava dall’evacuazione delle ambasciate straniere in Libia, alla scorta di reali dagli Emirati Arabi Uniti sul loro super-yacht.

Le cose sono andate alla testa quando è tornato a casa da un viaggio con il sangue sulla maglietta da una vittima. Ha casualmente chiesto a sua moglie se sarebbe stata in grado di pulirlo, e lei ha risposto che era più preoccupata per come è arrivato lì, in primo luogo.

“Ci siamo seduti a parlare e presto ci siamo resi conto che ero stato a casa solo per 21 giorni nell’ultimo calendario di 365 giorni. Stavo cercando di eguagliare la scarica di adrenalina che avevo avuto quando ero nelle forze speciali, senza affrontare il fatto che avevo lasciato l’esercito “.

Entrambi concordarono sul fatto che qualcosa doveva cambiare. Dean ha provato ad unirsi ad Alana nella sua società di sviluppo immobiliare, ma ha faticato a rimanere concentrato durante gli incontri su impianti idraulici e di riscaldamento. Riconobbe rapidamente lo sguardo vitreo nei suoi occhi e gli disse che doveva fare qualcosa per mantenersi fisicamente e mentalmente impegnato – senza tornare nel deserto.

“A questo punto mi stavo avvicinando rapidamente al mio quarantesimo compleanno e ho pensato, beh, ho sempre immaginato di fare un record mondiale. Alana mi ha lanciato il Guinness dei Primati e da lì è partito. “

Aveva iniziato a pedalare da e verso il lavoro, solo a circa 8 miglia avanti e indietro, ma si stava divertendo e in realtà non gli faceva male al ginocchio. Decise di guardare i record di ciclismo, da Aberdeen a Dundee e ritorno. Quindi sua moglie ha trovato la Pan American Highway, la rete di strade più lunga del mondo che attraversa 2 continenti e 15 paesi.

Per mettere le cose in prospettiva, è l’equivalente del ciclismo da Londra a Sydney – e poi altre 4.000 miglia.

Dean fece domanda per il record mondiale, nonostante non avesse mai percorso più di 20 miglia in quel momento. Ha avuto successo.

Era già impegnato in opere di beneficenza, essendo ambasciatore di The Royal British Legion e rappresentante della SBS Association. Aveva anche fatto molto lavoro di beneficenza con il principe Harry, che gli si avvicinò mentre stava decidendo per quale campagna fare questa sfida.

“Mi ha raccontato della sua campagna sulla salute mentale, Heads Together. A causa dei legami con la salute mentale nell’esercito e delle mie esperienze, ho pensato che sarebbe stato perfetto farlo per quello. Ero davvero desideroso di spingere come l’attività fisica aiuta il tuo stato mentale. “

Per prepararsi alla sfida, Dean ha letto sul ciclismo, ma ha anche deciso di parlare con le persone che avevano affrontato la sfida prima di lui. Aveva in programma di parlare con Scott Napier che aveva percorso la strada in 125 giorni, ma quando ebbe ottenuto il via da Guinness, un altro uomo, Carlos Covarrubias, lo aveva fatto in 117 giorni.

Scoprì che tutti i loro problemi avvenivano nell’America meridionale e centrale: burocrazia ai confini, barriere linguistiche, ricambi per le biciclette, le montagne più alte e i deserti più caldi. Non voleva giocare con tutti questi problemi durante la seconda metà, quindi decise di farlo al contrario, da nord a sud.
Oltre alla pianificazione operativa, si è gettato nell’allenamento fisico.

“Tutti mi hanno detto che dovevo essere” in forma per la bici “e ho pensato, oh, arriverà in tempo. Non sapevo che significasse la misurazione effettiva per la bici. All’inizio ho fatto tutto completamente sbagliato. “

Doveva anche prepararsi per la gamma di condizioni meteorologiche e climatiche spietate che avrebbe incontrato. Ad esempio, stava andando in bicicletta attraverso il deserto di Atacama in Cile, che è uno dei luoghi più aridi e caldi del mondo.

Per essere sicuro di riuscire a sopportare questo tipo di coercizione, è andato a Dubai per 2 settimane e ha trascorso 8-10 ore al giorno in bicicletta a temperature ben oltre i 40 gradi. Si è anche allenato in un centro di altitudine a Londra, per prepararsi alla più grande salita sulla Pan American Highway, che è di 67 km (dal livello del mare a 4000 m in un giorno).

Durante tutto questo, stava anche cercando di trovare sponsorizzazioni, quindi stava volando a Londra per presentare la sua campagna a potenziali sponsor.
“Era difficile presentarsi a queste persone e chiedere soldi, dicendo che non avevo mai pedalato prima, ma avrei intenzione di percorrere la strada più lunga e raccogliere 1 milione di sterline per la salute mentale. Penso che pensassero che io stesso avessi problemi di salute mentale. “

Molte persone erano disposte a sostenerlo, e prima ancora di partire aveva più della metà del bersaglio nella borsa.

Il 1 ° febbraio 2016, Dean è partito da Ushuaia, in Argentina, soprannominata “Fine del mondo”. Sapeva che ci sarebbero state delle sfide, ma non le aspettava dal primo giorno. In quella prima settimana, ha combattuto contro venti di 40 miglia all’ora che lo hanno costretto a pedalare con un angolo di 45 gradi nel vento per rimanere dritto, causando torsione nel suo ginocchio buono.

“Ho avuto un forte dolore il secondo giorno, sapendo che avevo ancora 100 giorni. È stato difficile da affrontare. “

Ha affrontato questa sfida proprio mentre si avvicinava al suo processo di selezione per l’SBS, prendendo ogni giorno alla volta invece di concentrarsi sull’obiettivo finale distante. Ha rotto il percorso di 14.000 miglia in giorni e ogni giorno in 4 lotti di 50 chilometri.

Non è stato neanche facile rimanere al vertice della sua alimentazione, per la maggior parte del suo tempo in Argentina e Cile, ha dovuto fare affidamento su ciò che poteva ottenere da negozi e stazioni di servizio, ma questi si sono fermati in Perù.

“L’unica opzione che avevamo era di mangiare fuori, il che significava che ho avuto due volte un’intossicazione alimentare. Puoi ancora andare in bicicletta con intossicazione alimentare … non è piacevole. “

Stava facendo buoni progressi, nonostante avesse difficoltà alle frontiere e scendesse dalla sua bicicletta a quasi 40 miglia all’ora, e raggiunse il tempo più veloce per percorrere la lunghezza del Sud America, guadagnando il suo primo record mondiale.

Con questa spinta di fiducia alle spalle, proseguì con rinnovata attenzione e arrivò in Nord America per il 70 ° giorno, che era 14 giorni in più rispetto al record del mondo. Era in un’ottima posizione e pensava che sarebbe stato anche in grado di riposarsi un giorno qui o là, se necessario.
Tutto è cambiato dopo una telefonata con sua moglie.

Era stato invitato al matrimonio del principe Harry e Meghan Markle e per poter tornare in tempo per partecipare doveva completare la Pan American Highway in 102 giorni.
“Prima di quella telefonata, avevo 14 giorni di anticipo. Alla fine ero improvvisamente indietro di 1 giorno. Il mio piano doveva cambiare completamente. “
Dean ha continuato a resistere al vento e alla neve in Canada e in Alaska, riuscendo in qualche modo a recuperare i giorni – con molto aiuto da un’app che gli ha permesso di monitorare costantemente la velocità e la direzione del vento. Era tornato in un’ottima posizione, ma poi ha ricevuto un’altra telefonata per avvertirlo che il ciclista professionista, Michael Strasser, stava pianificando di percorrere la Pan American Highway in meno di 100 giorni dopo l’anno.

Nella sua implacabile ricerca dell’eccellenza, Dean ha cambiato ancora una volta il suo obiettivo. Per l’ultimo periodo della sua sfida, ha pedalato per 22 ore a -18 ° C per assicurarsi di essere arrivato sotto quel segno di 100 giorni.

“Il piano originale era stato di 110 giorni, ma l’ho preso in meno di 100. Se fosse stato il mio obiettivo iniziale sin dall’inizio chissà se l’avrei fatto, sarebbe potuto essere troppo.”

Dean ha completato la Pan American Highway in incredibili 99 giorni, battendo un secondo record mondiale. Durante quel periodo, aveva solo 5 giorni liberi – 3 a causa del tempo e 2 a causa della logistica – quindi la sua intera sfida ha funzionato come 147 miglia al giorno, con una velocità media di 16,8 miglia all’ora. Più che un po ‘impressionante, vero? È sicuro dire che avrebbe fatto molta strada from il suo tragitto giornaliero.

Ma naturalmente, la prima cosa che la gente gli ha chiesto quando è finalmente tornato ad Aberdeen è stata; “come è stato il matrimonio?”.

 

Nessun tag



Lauren Dawes

Lauren Dawes

Scrittore ed esperto

Lauren, originaria del Sud, è laureata in letteratura inglese. Ha sempre amato nuotare e negli ultimi anni ha scoperto il potere dell’allenamento con i pesi. Durante la settimana si dedica appassionatamente allo yoga.

Nei fine settimana adora cucinare e mangiare il brunch. Si diverte a sperimentare nuove ricette con i suoi conquilini – soprattutto per combattere le vecchie abitudini tipiche dello studente come per esempio, il sopravvivere mangiando solamente piatti di pasta. Inoltre, Lauren è assolutamente convinta nel mantenere un perfetto equilibrio tra palestra e gin.

Scopri di più sull’esperienza di Lauren qui.


SCONTI ED OFFERTE IMPERDIBILI Scopri ora