Allenamento

Ridurre Il Girovita | Come? Tutto Spiegato!


Ridurre Il Girovita


Avete braccia forti, gambe toniche e slanciate, spalle larghe ma del grasso depositato tutto sulla zona addominale che vi dà la cosiddetta forma a ciambella? Come mai il grasso va a depositarsi proprio in questa zona e come possiamo eliminarlo?

La pancia a ciambella non è un problema, infatti è una conformazione fisica abbastanza comune e facilmente risolvibile. Presa coscienza di ciò, le prime cose da curare saranno la dieta e l’esercizio fisico.

ridurre il girovita

Cambiare il proprio stile di vita è necessario per la vostra salute fisica e mentale.

Cominciate stabilendo degli obiettivi a breve termine in modo da avere una maggiore motivazione.

La “ciambella addominale” è il risultato di grasso in eccesso accumulato intorno alla zona addominale che prende la forma di una vera e propria ciambella, visibile in fastidiosi rotoli di grasso che fuoriescono dai pantaloni quando il nostro corpo è in posizione rilassata.

Avete bisogno di una piccola pausa prima di continuare a leggere? Cercate su internet “Muffin Top” una delle hit più famose cantata da Jenna una famosa cantautrice americana.


1. Esercizi


È possibile allenare la zona addominale in cui si concentra questo grasso in eccesso, concentrandosi su alcuni esercizi di tonificazione che vi aiuteranno a migliorare la postura e il core, aumentando i tempi dell’allenamento cardio.

Ecco un esempio di un tipico allenamento da seguire:

  1. 15 minuti di corsa ad andatura moderata. Se utilizzate un tapis roulant, impostatelo ad un livello di inclinazione non troppo alto. Cominciate a camminare velocemente e accelerate il passo ogni minuto, incrementando gradualmente la frequenza cardiaca per poi rallentare di nuovo.
  2. 15 minuti di cross trainer. Questa macchina cardio coinvolge contemporaneamente l’uso degli arti inferiori e superiori. È un ottimo allenamento di resistenza che consente un leggero movimento rotatorio, agendo sugli addominali obliqui, bassi e schiena. Anche questo esercizio va svolto a bassa intensità.
  3. Alzate gambe – 3×10. Utilizzando una dipping bar, una spalliera per trazioni o anche stesi su un tappetino, sollevate le gambe verso il petto, formando un angolo retto e riportate le gambe in basso. Se inizialmente il movimento dovesse risultare difficile, piegate leggermente le ginocchia. Questo esercizio è un buon modo per allenare la parte bassa  dell’addome.
  4. Plank – 3×40 secondi. Mettetevi in ginocchio con i gomiti a terra, portate indietro le gambe tese appoggiando i piedi sugli alluci e sollevate il bacino facendo attenzione a mantenere la schiena dritta e parallela al pavimento. Tenete la pancia in dentro e contraete i glutei per circa 60 secondi. Riposate e se non siete troppo stanchi, provate ad eseguire lo stesso esercizio utilizzando una palla svizzera, in modo da aumentare l’inclinazione.
  5. Ruota Addominali – 3×10. Questo piccolo attrezzo aiuterà gli addominali a lavorare meglio, definendoli e rendendoli più forti. Questo esercizio coinvolge l’intera fascia addominale e le braccia che spingono la ruota avanti e indietro.
  6. Addominali su palla svizzera (o fitball) – 3×10. Stendersi supini su una palla svizzera con le ginocchia piegate a 90 gradi e i piedi a terra circa alla larghezza delle spalle. Intrecciare le dita dietro la testa. Spingere il busto verso le ginocchia, sollevando il petto verso l’alto. Fermarsi quando la parte intermedia della schiena perde contatto con la palla. Fare una pausa e ritornare alla posizione di partenza.
  7. Panca Romana per addominali – 3×10. Il movimento da svolgere è esattamente il contrario degli addominali su palla svizzera. Il corpo è posizionato ad angolo retto ed è rivolto verso il basso sulla panca romana e la schiena è dritta e tesa.

ridurre il girovita


2. Alimentazione


Pensare che la perdita di grasso sia relazionata a diete drastiche, digiuni e fame è totalmente sbagliato.

Infatti potete ottenere il massimo risultato semplicemente abbinando un buon programma di allenamento e una dieta sana ed equilibrata.

È necessario fornire al proprio corpo i giusti nutrienti che lo aiuteranno nella crescita muscolare e nel recupero.

ridurre il girovita

L’allenamento senza una buona alimentazione è paragonabile ad una macchina senza carburante, non consentirà lo sviluppo muscolare e causerà stress fisico.

Se il vostro obiettivo è quello di bruciare calorie allora considerate l’utilizzo di proteine del siero del latte o frullati proteici che aiuteranno il vostro organismo ad assorbire rapidamente le proteine di cui ha bisogno.



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


Dai un’occhiata alle nostre offerte! Acquista ora!