0
Carrello

Al momento non ci sono articoli nel tuo carrello

Alimentazione

La Pizza Fa Ingrassare? | Miti Sfatati e Alternative

Dalla scrittrice Myprotein Giorgia Baglio, ex atleta agonista e attualmente atleta di Bodybuilding (categoria Bikini).

La Pizza Fa Ingrassare?

Dai, parliamoci chiaramente, esiste davvero qualcosa di più buono della pizza?

Per alcuni forse è così, ma sfido chiunque a dire che la pizza non lo faccia letteralmente impazzire!

Calda o fredda, bassa o alta, base bianca o rossa, soffice o croccante, con o senza mozzarella (con ovviamente!), letto di verdure e affettati misti. Insomma fate un po’ quello che vi pare, la pizza è la pizza!

Come spero tutti voi sappiate, la pizza, insieme a moltissimi altri alimenti ugualmente goduriosi, non è un demone attentatore della vostra salute! Ricordate il discorso sulle giuste quantità? Sull’equilibrio? In media stat virtus? Ecco!

In fondo è solo un mix di farine acqua lievito e sale. Si certo c’è un po’ d’olio, ti viene voglia di svuotarci il frigo sopra, basta il profumo a mandarti fuori di testa. Ma non è detto che ti ci devi necessariamente abbuffare!

La pizza di per sé non fa ingrassare! Non ci sono alimenti che sulle confezioni apportano la scritta “Faccio ingrassare, non mangiarmi. Se lo fai fallo consapevolmente”.  Si lo so, sui pacchetti di sigarette c’è un’ammonizione che suona in modo simile. Per quanto riguarda il cibo deve prevalere il buon senso (dovrebbe prevalere in ogni caso).

Quindi prima di tutto è necessario capire come funziona il nostro organismo, come ingrassiamo e perché! Vedo già molti di voi pronti a sperare che questa è la volta buona che qualcuno gli dica di mangiare tranquillamente la pizza ogni giorno. Desolata, non è arrivato ancora questo grande giorno! Ma posso svelarvi alcuni trucchetti per inserirla tranquillamente nei vostri protocolli alimentari!

Ma veniamo al dunque, meno chiacchiere e più informazioni!

Perché Ingrassiamo?

Tutti noi ingrassiamo nel momento in cui mangiamo più del necessario, ovvero quando eccediamo rispetto al nostro fabbisogno calorico. Più nello specifico, ingrassiamo quando c’è un eccesso d’energia nei mitocondri.

Questo avviene quando all’interno del flusso ematico sono presenti nel contempo alti zuccheri e alti trigliceridi.

Dovendo scegliere uno di questi due carburanti, il nostro corpo si orienterà in direzione dei carboidrati, e i grassi prima presenti nel vostro pasto si sistemeranno belli comodi sotto forma di ciccia. Per cui dobbiamo fare attenzione all’insulina! Quando l’insulina è alta i trigliceridi si dirigono verso il tessuto adiposo, e questo ci porta inevitabilmente ad ingrassare!

I Carboidrati

I glucidi sono composti chimici formati da carbonio, idrogeno e ossigeno. Sappiamo tutti quanto sia sbagliato essere “carbofobici” (perdonate il neologismo). I carboidrati sono un carburante “pulito”, e la fonte di energia che il nostro corpo predilige (il nostro organismo infatti si alimenta in due modi, attraverso i carboidrati o attraverso i grassi).

Questo macronutriente si trova in forma semplice o complessa, ha una funzione essenzialmente energetica.

Ricordiamo inoltre che il glicogeno è il migliore carburante ai fini dell’attività fisica, poiché il nostro organismo riesce ad utilizzarlo immediatamente, a differenza del glicogeno epatico che pur essendo fondamentale nella regolazione della glicemia nel sangue, è tuttavia meno funzionale sotto sforzo.

Quasi ogni giorno (sono seria), qualcuno mi domanda: “ma i carboidrati fanno ingrassare?”.

In effetti ciò che accade è sostanzialmente questo. Una persona poco informata che decide di mettersi a dieta per eliminare finalmente quelle antiestetiche maniglie dell’amore che proprio non si possono guardare, provvede immediatamente a dare un taglio netto a pane e pasta!

I dolci? Chiusi in un cassetto e gettata la chiave in un fossato. Zucchero e miele tempestivamente sostituiti con l’edulcorante di turno.

Gli amici chiamano e invitano alla pizzata del sabato sera e tu chiaramente, con voce leggermente infastidita (come osano proporre stranezze simili, non lo sanno che sei a dieta? Davvero non c’è più rispetto!), rispondi: “Non posso, sono a dieta!”.

Sia mai che ti capita di cogliere in flagrante il ragazzo che ti ha appena lasciato nella cassetta delle lettere il volantino della pizzeria che con soli 15€ ti porta a casa una pala di pizza (2 gusti a scelta eh!), patatine fritte, 4 supplì e un bel litrozzo e mezzo di Coca Cola. Un uomo morto!

La Pizza Fa Ingrassare? | Miti Sfatati e Alternative

Ma perché c’è questa convinzione? Perché la scelta apparentemente più furba. Eliminando i carboidrati e impostando una dieta iper proteica si ha l’impressione di dimagrire in un lampo! E la bilancia non fa che confermare questa teoria! Il peso scende a vista d’occhio nei primi giorni (questo è dovuto prevalentemente alla perdita di acqua).

Nei primi giorni, appunto.

Basta poco tempo per accusare stanchezza, spossatezza, mancanza di energia a e concentrazione. A lungo termine la perdita di peso è legata a uno scarso apporto calorico, più che all’assenza dei carboidrati.

Per non parlare del metabolismo! Chi sa gestire alte quote glucidiche ha conseguentemente un metabolismo più attivo! E questo avviene solo educando il nostro corpo a rispondere bene ai carboidrati! Come fare?

Dandogliele, non di certo togliendoli! Chiaramente un eccesso di questo macronutriente porta svantaggi! Ma questo riguarda anche gli altri macronutrienti, e riguarda gli eccessi in generale! Basta solo introdurne la quantità giusta per noi.

Cheat, Sgarro o Pasto Libero

Per molte persone a dieta, la pizza è quell’alimento tanto agognato sia dal momento dopo che si è consumato.

Solitamente arriva una volta a settimana, e viene divorato nel giro di pochissimi minuti.

Ma bisogna considerarlo per forza come un “cheat meal”? Dipende. Certo è che se si mangia fuori, è estremamente difficile valutare la quantità di grassi e carboidrati che si ingerisce.

Molto spesso, oltre all’olio utilizzato nell’impasto, alla mozzarella e a tutti i salumi vari che vengono scelti come farcitura, viene completato il tutto con quel giro di olio a crudo che è davvero il tocco di grazia! In questo caso è molto probabile che quella pizza rappresenti il vostro pasto libero per settimane!

Il discorso cambia se siete voi a prepararla! Potete utilizzare una ricetta tradizionale e cucinare un’ottima pizza in casa, facendo attenzione ai condimenti. I più creativi possono addirittura preparare la pizza in versione fit!

Utilizzando per esempio una buona farina integrale, macinata a pietra sarebbe l’ideale, o anche d’avena, di grano saraceno, o di riso (in questo caso vi consiglio l’utilizzo di un addensante poiché un impasto realizzato con la farina di riso, priva di glutine, non lieviterà e tenderà a sfaldarsi in cottura).

Potete addirittura rendere la vostra pizza più proteica aggiungendo proteine in polvere nell’impasto. Vi consiglio le caseine se volete che la vostra pizza sia più croccante.

La Pizza Fa Ingrassare? | Miti Sfatati e Alternative

Disturbi Legati Alla Pizza

Chiaramente molti disturbi possono esserci associati ad una intolleranza verso il glutine e il lattosio. Ma anche molti soggetti che non soffrono di queste intolleranze riscontrano dei problemi dopo aver mangiato la pizza.

Spesso dopo aver mangiato pizza ci si sente gonfi, appesantiti, e si ha la sensazione di digerire con fatica. Questo molto spesso dipende dagli ingredienti utilizzati per realizzarla, sempre più scadenti nelle pizzerie di tutto il mondo.

Vi è mai capitato di mangiare pizza per cena e di aver sete e voglia di bere per tutta la notte? Questo non dipende solo dai condimenti in eccesso, primo fra tutti il sale, ma anche dalla lievitazione. Se l’impasto della pizza non ha lievitato correttamente, o non abbastanza, o se sono stati usati troppi grammi di lievito rispetto alla percentuale di farina, la pizza che mangeremo sarà difficile digerire e ci causerà quella fastidiosa sensazione di sete intensa.

Accorgimenti

  • Per impostare il timing dei nutrienti in un programma alimentare finalizzato alla perdita di peso è consigliato bilanciare al meglio grassi e carboidrati, per evitare di introdurli nella medesima quantità.

 

  • Attenzione al consumo di frutta. La frutta infatti, per quanto sia un alimento estremamente sano, ricco di vitamine, sali minerali e fibre, è anche una fonte di zuccheri. Pertanto è bene consumarla con moderazione.

  • Evitare il più possibile cibi raffinati, a base di farine scadenti, zuccheri e grassi. Oltre a rappresentare una pessima fonte alimentare, creano dipendenza e il rischio di perdere il controllo e consumarne in eccesso aumenta! Se il vostro obiettivo è quello di dimagrire questi alimenti non fanno per voi. Se il vostro obiettivo è quello di nutrirvi in modo sano e pulito, questi alimenti non fanno per voi!

 

  • Fate attenzione alla qualità delle farine che comprate! Non sono tutte uguali! Ma la qualità di una farina non dipende solo dal grado di lavorazione! Quasi ovunque si legge di eliminare la farina 00, perché è la più lavorata e quella meno ricca di principi nutritivi, e sostituirla con altri tipi di farina, prevalentemente integrali. Ma attenzione! Non tutte le farine integrali sono veramente integrali! Molte infatti, oltre ad essere scadenti, sono rese integrali con l’aggiunta di crusca! Consumare crusca in eccesso può causare fastidi come gonfiore addominale, difficoltà digestive, colon irritato. Vi consiglio anche io di utilizzare farine poco lavorate e integrali, ma aggiungo di informarvi sulla qualità della farina che acquistate!

 

  • Variate il più possibile le fonti di cereali. Esistono tantissimi cereali! Pensiamo all’amaranto, alla quinoa, alla segale, al farro, al grano saraceno, al bulgur, a tutti i tipi di riso ecc. Questo vi aiuterà anche ad avere una dieta più varia e meno monotona.

 

  • Fate la pizza in casa! Basta davvero solo un pizzico di voglia! Fare l’impasto della pizza in casa permette di scegliere da voi tutti gli ingredienti per realizzarla! Non sto parlando solo della farina, ma anche dell’olio e di tutti gli ingredienti per farcirla. Inoltre avrete la possibilità di controllare effettivamente quanto olio e quanti grassi ha!

 

  • Godetevi la vostra pizza senza troppe paranoie. Che sia mangiata fuori, o in casa, la pizza è pur sempre un pasto che apporta molto calorie! E questo è un fatto! E’ buona, ci appaga e ci mette di buon umore. Che sia il vostro pasto libero, il vostro cheat meal settimanale, oppure che l’abbiate fatta rientrare nei vostri macros giornalieri, mangiatela e godetevela! E se proprio dovete pensare a qualcosa perché i sensi di colpi non vi lasciano in pace, ricordate che è un pasto, e non l’intera settimana.

Conclusione

A meno che non ci siano ragioni estremamente valide, vi sconsiglio vivamente di eliminare la pizza dalla vostra dieta. A mio avviso è davvero una tortura che non paga! Moderazione ed equilibrio. Vi basta davvero poco per riuscire a godervela senza troppi patemi d’animo. Attenzione al gusto che scegliete. Se proprio volete fare attenzione a tutto scegliete una pizza fina, con poca mozzarella e conditela con tante verdure.

Però ragazzi ricordate sempre una cosa, siamo italiani. E la pizza ce la invidiano in tutto il mondo!

PS.

Vuoi conoscere le nostre ricette per la pizza?

Ricette

Pizza bagel | Tempo di cucinare qualcosa di nuovo!

2018-09-15 10:43:20Scritto da Chiara Strano

Ricette

Cena Vegana in 15 minuti | Pizza con Avocado

2017-10-20 11:05:52Scritto da Chiara Strano

 


[1] http://www.projectinvictus.it/dimagrimento-donna/

[2] http://www.projectinvictus.it/quando-ingrassiamo/

[3] http://www.mariaesterdanese.it/articoli-informativi3.html

[4] http://obiettivobenessere.tgcom24.it/2010/03/05/pizza-i-trucchi-per-mangiarla-senza-ingrassare/

[5] http://www.dietadimagranteveloce.it/2014/02/17/la-pizza-fa-ingrassare/

[6] http://www.my-personaltrainer.it/Foto/Pizza/Pizza_Senza_Ingrassare.html

[7] https://www.dietagenetica.it/carboidrati

[8] https://it.wikipedia.org/wiki/Glucidi

[9] https://it.wikipedia.org/wiki/Fonti_di_energia



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


SCONTI ED OFFERTE IMPERDIBILI Scopri ora