Vai al contenuto principale
Alimentazione

Dieta carnivora: è salutare mangiare solo carne?

Dieta carnivora: è salutare mangiare solo carne?
Myprotein
Scrittore ed esperto10 mesi In
Visualizza il profilo di Myprotein

Ci sono state molte diete miracolose che si sono succedute, ma ora ne abbiamo una che capovolge l'intera idea di dieta. Quando diciamo che la dieta carnivora infrange tutte le regole, diciamo sul serio.

La dieta carnivora è esattamente ciò che sembra: un piano alimentare che prevede l'eliminazione di tutto ciò che non è carne o prodotto animale. Alla base di questa dieta c'è l'idea che prima dell'agricoltura ci si cibasse principalmente di alimenti di origine animale. Ma questa dieta è un miracolo moderno o un ritorno all'età della pietra?

Che cos'è la dieta carnivora?

Con l'amore generale per la carne e gli altri prodotti di origine animale nel mondo occidentale, è logico che una dieta composta esclusivamente da questi prodotti sembri allettante, soprattutto con la promessa di perdita di peso, maggiore chiarezza mentale, miglioramento della digestione e altro ancora. Ma quali sono i potenziali benefici?

L'aspetto principale della dieta che viene sempre citato come beneficio è l'assenza di carboidrati. Poiché la carne è naturalmente priva di carboidrati, non ci sono restrizioni sulla quantità di carne che si può mangiare in un giorno o sulla frequenza, secondo le regole della dieta. Altri prodotti di origine animale, condimenti e bevande privi di carboidrati sono una zona grigia. In definitiva, spetta al singolo individuo decidere quali altri alimenti oltre alla carne desidera includere.

Benefici della dieta carnivora

Va detto che non sono stati condotti studi su questa dieta e tutte le testimonianze sono aneddotiche. La dieta carnivora può vantare tra i suoi benefici un'importante perdita di peso a causa della mancanza di carboidrati. L'idea principale è che senza carboidrati la glicemia non si alza e non si abbassa così tanto. Senza l'insulina che viene trasportata nel corpo ogni volta che si mangia, apparentemente, nessuna delle calorie assunte andrà ad accumularsi nel grasso.

L'unico problema è che le proteine rilasciano effettivamente insulina nel flusso sanguigno per essere trasferita nelle cellule. In assenza di carboidrati, il processo di gluconeogenesi converte le proteine in glucosio per l'energia e, se consumate in eccesso, per l'accumulo di grasso.

Infine, alcuni benefici minori che sono stati notati includono la riduzione dell'infiammazione, l'aumento del testosterone e della massa muscolare. Se si finisce per sentirsi più sazi e si consuma di conseguenza un deficit calorico giornaliero, allora sì, si perde peso. Se invece si continua a mangiare calorie in eccesso, non si perderà peso.

Weight loss

Si possono mangiare frutta e verdura?

L'argomento contro il consumo di frutta e verdura è che contengono "anti-nutrienti" che ostacolano la capacità dell'organismo di digerire alcuni nutrienti. Ad esempio, l'acido fitico si lega ad alcuni minerali come il ferro, lo zinco, il magnesio e il rame e fa sì che i nutrienti passino attraverso il corpo senza essere assorbiti.

Altri esempi di anti-nutrienti sono:

I glucosinolati, che impediscono l'assorbimento dello iodio e si trovano nelle verdure crucifere come broccoli, cavolini di Bruxelles e cavolfiori.

L'acido ossalico, che impedisce l'assorbimento del calcio e si trova nel rabarbaro, negli spinaci e in altre verdure. Gli alimenti ad alto contenuto di questi anti-nutrienti includono noci, cereali e semi.

Ciò su cui questa dieta non si sofferma è la quantità di nutrienti che si ottengono dalla verdura e dalla frutta, che superano di gran lunga gli anti-nutrienti forniti da questi alimenti. In sostanza, non è necessario preoccuparsi degli anti-nutrienti se si consuma un'ampia e varia gamma di alimenti.

Rischi della dieta carnivora

La quantità di grassi saturi che si consumano e la mancanza di nutrienti nella dieta carnivora possono tuttavia essere preoccupanti.

La carne e gli altri prodotti animali contengono un'elevata quantità di nutrienti. Contengono vitamine del gruppo B, acidi grassi omega-3, vitamina D, vitamina A nel fegato e in altri organi, ma ne mancano molti altri. La vitamina C è fondamentale per il funzionamento del sistema immunitario, il potassio per l'equilibrio degli elettroliti, la vitamina K per la coagulazione del sangue e la vitamina E per la salute dei capelli e della pelle: tutti questi elementi sono assenti nella dieta dei carnivori. Lo stesso vale per fibre e sali minerali.

Inoltre, non viene regolato il consumo di carne processata come il bacon, così come non viene preso in considerazione l'impatto che questa dieta ha sull'ambiente.

Esempio di dieta carnivora

Per comprendere meglio la struttura della dieta carnivora, ecco un esempio;

  • Colazione: uova con bacon, pancetta, salsiccia o salmone affumicato;
  • Spuntino: carne essiccata;
  • Pranzo: carne di qualsiasi tipo;
  • Merenda: bacon o cubo di parmigiano;
  • Cena: pesce, crostacei o molluschi + eventuali formaggi con poco lattosio o uova strapazzate.

Conclusione

All'inizio questa dieta potrebbe finalmente soddisfare il vostro appetito, ma tutte le cose belle devono finire. Come tutte le altre diete di moda che l'hanno preceduta, anche la dieta carnivora presenta delle carenze che molto probabilmente porteranno a un crollo e a un abbandono.

Piuttosto, adottate una dieta a cui potete attenervi. Mangiate ciò che volete, privilegiando alimenti integrali e nutrienti. Se volete perdere peso, contate le calorie per assicurarvi di essere sempre in deficit. Non limitate nessun alimento e non abbiate paura di consumare un pasto libero ogni tanto per il vostro benessere mentale.

Myprotein
Scrittore ed esperto
Visualizza il profilo di Myprotein
myprotein