0
Carrello

Al momento non ci sono articoli nel tuo carrello

Allenamento

Mobilità Articolare e Tecnica | Quanto Servono nel Calisthenics?

Dallo scrittore Myprotein Maruen Nadir, coach di calisthenics (www.calisthenics.it).


Mobilità Articolare e Tecnica


Chi pratica Calisthenics sa quanto è importante lavorare sulla tecnica degli esercizi, e la mobilità articolare rappresenta un tassello fondamentale per padroneggiare al meglio la disciplina.La mobilità è importante ed è fondamentale per molti aspetti, alcuni li conosciamo gia, come:

? prevenire gli infortuni,

? rendere una skill più fluida ed elegante,

? sfruttare meglio il riflesso miotattico

? evitare lo stallo

Quando un atleta o un soggetto che pratica Calisthenics  presenta uno stallo bisogna analizzare al meglio i suoi allenamento e le sue sedute. Nella maggior parte dei casi, per esperienza personale,  lo stallo è dovuto non solo alla mobilita, ma anche nella gestione tecnica del movimento.


Esempio


“Se prendiamo due atleti, atleta A e atleta B  e li alleniamo in maniera differente, dando priorità più alla mobilita ad A e più allenamento sulla forza a B. A parità di allenamento sul lungo temine “A” avrà una progressione continua superando “B” che ha dato più priorità alla forza.”

Inizialmente per la poca priorità data alla forza “A” rimarrà più indietro a livello di skills, mentre “B” avrà una progressione più veloce sulle skill.

Questo fino ad un certo punto, fino a quando “B” andrà in stallo o semplicemente la sua progressione rallenterà drasticamente, mentre se pur lentamente “A” andrà avanti sviluppando sempre più forza e nuove skill senza intoppare.

mobilita articolare


Perchè?


Perchè la mobilità oltre a tutti i fattori precedentemente elencati, ottimizza il gesto ed economizza il dispendio energetico.

A parità di skill, “A” imbiegherà la metà della forza e delle energie a svolgere quel determinato gesto, a differenza di “B” che avendo una mobilità più scarsa, dovrà impiegare piu forza x contrastare la leva.

Arrivati dunque ad un certo livello, la mancanza di mobilità non ci permetterà di progredire, e per eseguire nuove skill ci verrà richiesta una forza estremamente maggiore e massimale, che nei migliori dei casi rallenterà di molto la progressione, in alri casi ci farà regredire  oppure si andrà in stallo.

L’economizzare il gesto viaggiarà a pari passo con la mobilità e l’esecuzione tecnica del gesto motorio.

La tecnica è importante quanto la mobilità e possiamo sottolineare gli stessi parametri per entrambi, anche quest’ultima, previene gli infortuni, economizza il dispendio energetico, rende il gesto più fluido e armonico ecc.

mobilita articolare

Tutto questo non vuol dire che non bisogna lavorare sulla forza, ma che bisogna disporre le proprie pedine con una determinata logica.

Proprio per aumentare continuamente la forza vanno inseriti nell’ allenamento e nella programmazione, periodi a bassa intensità e alti volumi (in maniera da poterci concentrare sull’esecuzione) con periodi ad alta intensità e medi volumi. Con esercizi di mobilità che accompagnino il nostro programma per tutto il periodo.

Ricordate che ”se non vi pianificate l’allenamento vi siete pianificati il fallimento” e ogni risultato da voi ottenuto sarà puramente casuale e potrebbe nel giro di breve svanire!

Questa è una piccola riflessione su un argomento molto ampio e vasto, ma che detta in breve si riassume in queste poche righe, che sottolineano l’importanza di più parametri, senza sottovalutare nessun fattore. Dare la giusta considerazione a tutto quello che è il sistema corpo, cercando un equilibrio e non eccedere su alcuni parametri rispetto ad altri.

Allenatevi con anche con la testa, il vostro vi ringrazierà!



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


CORRI A SCOPRIRE I NOSTRI SCONTI IMPERDIBILI Visita ora