0
Carrello

Al momento non ci sono articoli nel tuo carrello

Integratori

Carenza di Magnesio | Come Comportarsi? Le Cose Da Sapere

Dalla scrittrice Myprotein Le Fitchef, food blogger ed esperta di alimentazione.

Carenza di Magnesio

Tra i molti minerali necessari affinché il nostro organismo mantenga un buono stato di salute, il magnesio è un feroce contendente dei primi posti in classifica.

Dopo decadi di ricerche, è diventato sempre più evidente che il magnesio, il quarto minerale in ordine di abbondanza presente nel nostro organismo, è assolutamente essenziale per la regolazione di centinaia di processi biochimici e numerosi sistemi fisiologici che mantengono intatte le funzioni metaboliche e la salute cardiovascolare.

Un sempre maggiore numero di evidenze mostra che questo minerale è molto più importante di quanto non si fosse valutato finora.Carenza Di Magnesio | Come Comportarsi? Le Cose Da Sapere

Un ruolo cruciale

La maggior parte del magnesio presente nell’organismo si localizza nel sistema scheletrico, dove fornisce forza alla struttura ossea e rappresenta la riserva a cui l’organismo attinge per mantenere i livelli sierici in un range accettabile. Il resto del magnesio si concentra nelle cellule dei tessuti molli come il tessuto muscolare, liscio e striato, il parenchima renale ed epatico e nei fluidi intracellulari.

Proprio in questi tessuti e nei fluidi intracellulari, il magnesio esplica le sue funzioni più critiche, partecipando in più di 300 reazioni biochimiche, con un ruolo notevole nella glicolisi, nel ciclo degli acidi tricarbossilici, nella beta ossidazione, nella sintesi proteica, nella regolazione della contrattilità muscolare, nell’omeostasi del calcio, nell’idrossilazione della vitamina D e nella regolazione dei canali ionici.

Inoltre il magnesio è un regolatore della glicemia, supporta la ritmicità regolare del battito cardiaco e sostiene le funzioni immunitarie.

Per tutte queste ragioni, un apporto adeguato di magnesio, attraverso la dieta, è di fondamentale rilevanza, sebbene siano molti gli individui che non consumano il giusto quantitativo di alimenti ricchi di magnesio come cereali integrali, vegetali a foglia verde e frutta secca, ma anche zucca e carciofi.

A complicare la questione intervengono patologie come i disturbi dell’area nefrologica, il diabete, ipertensione, i disordini che generano malassorbimento, tutte concause che contribuiscono ad abbassare i livelli di magnesio disponibili.

Anche i diuretici, l’uso di alcool e di caffeina possono aumentare l’escrezione renale di magnesio, incrementando il rischio di una carenza di magnesio.

I segni di una effettiva carenza di magnesio sono piuttosto variabili e spaziano da effetti relativamente minori, come la perdita di appetito, nausea e senso di affaticamento cronico, fino a manifestazioni più severe con ripercussioni sulle funzioni cardiache.

Più è Meglio?

L’assunzione giornaliera di magnesio raccomandata per uomini e donne adulti è di 240 mg. Non è stato stabilito un apporto minimo necessario ad avere un effetto preventivo sulle malattie cardiovascolari. Sebbene gli studi siano promettenti, le evidenze sulle quali basare delle raccomandazioni valide in questo senso sono ancora scarse.

Coloro i quali scelgono di assumere il magnesio attraverso gli integratori, dovranno evitare di scegliere formulazioni che contengono altri minerali come calcio, fosforo o potassio dal momento che essi ne possono ridurre l’assorbimento e l’efficacia, esattamente come avviene in caso di un’alimentazione eccessivamente ricca in fibre e fitati.

Sindrome Premestruale

Alcune evidenze suggeriscono che un’adeguata integrazione di magnesio può essere efficace nella riduzione della ritenzione idrica associata alla sindrome premestruale. Studi sull’integrazione di magnesio suggeriscono che questo minerale mostra la sua efficacia nel miglioramento del tono dell’umore, contro la ritenzione idrica, i dolori al seno e l’insonnia. Una pubblicazione sul Journal of Women’s Health mostra un decremento dell’aumento ponderale, del gonfiore e delle alterazioni umorali con un’assunzione di 200mg al giorno, per due mesi, contro il placebo.

Carenza Di Magnesio | Come Comportarsi? Le Cose Da Sapere

Possibili Effetti Indesiderati

Dal momento che l’organismo è in grado di rimuovere gli eccessi di magnesio rapidamente ed efficacemente attraverso la via renale, è improbabile che si verifichino effetti tossici causati da un aumentato apporto di magnesio per mezzo della sola alimentazione, ma questa opportunità va valutata nei soggetti che soffrono di patologie renali.

Il consumo eccessivo di sali di magnesio ( tra i 3 e i 5 g al giorno) può comunque produrre effetti sgradevoli come diarrea e disidratazione, effetti collaterali più seri possono manifestarsi come debolezza, visione doppia, disturbi dell’eloquio e paralisi, ma questi sintomi sono stati riportati esclusivamente in pazienti che hanno raggiunto la soglia di tossicità per via endovenosa, in seguito ad errori clinici.

L’apporto tollerabile di magnesio proveniente da un’integrazione non alimentare è stato stabilito a 350 mg/die, soglia dalla quale potranno trarre benefici anche soggetti facenti parte di popolazioni affette da aritmia cardiaca, patologie coronariche e iperlipidemia.

PS.

Scopri di più su questo minerale essenziale qui..

Integratori

Il Magnesio fa Dimagrire? | Tutto quello che c’è da sapere

2018-04-18 15:32:48Scritto da Gabriele Galasso

Integratori

Magnesio | Proprietà, Benefici ed Effetti Collaterali

2018-02-21 11:18:22Scritto da Myprotein

 



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


COMPLEANNO MYPROTEIN 40% SU TUTTO Scopri ora