Alimentazione

Prodotti surgelati | Frutta e verdura surgelate hanno dei benefici?

Se sei stato al supermercato di recente, potresti aver notato alcune differenze nella gamma di scorte sugli scaffali. Alcuni giorni il corridoio di cibo fresco è notevolmente carente di prodotti, altri giorni gli scaffali sono pieni di frutta e verdura sia di base che più esotiche. I prodotti surgelati sono un ottimo modo per assicurarti di avere una scorta costante di frutta e verdura, ma sono buoni per te come le loro controparti fresche?

verdura per dimagrire

Nutrizione

Quando si confrontano questi due tipi di alimenti conservati, la prima domanda che probabilmente viene in mente è “la frutta e la verdura congelate sono nutrienti come la frutta e la verdura fresche?” La semplice risposta è sì.

 

La frutta e la verdura vengono generalmente raccolte e congelate in un momento di massima nutrizione per garantire al consumatore il massimo contenuto nutrizionale possibile. Sappiamo che maggiore è il tempo di conservazione, minore è il contenuto di micronutrienti di frutta e verdura fresca, ma questo vale per i prodotti surgelati? 1

 

Vitamina C

Alcuni dati mostrano che il contenuto di vitamina C di diversi tipi di frutta e verdura, tra cui fragole e fagiolini, rimane relativamente stabile durante i primi 90 giorni di conservazione.2 Al contrario, i cibi freschi subiscono una drastica riduzione del contenuto di acido ascorbico poiché il contenuto di vitamina non è conservato. Altri dati mostrano che per ottenere il più alto contenuto possibile di vitamina C dai tuoi prodotti surgelati, è meglio consumare il cibo entro 1 mese dall’acquisto.3 Ciò ti dà ancora un discreto periodo di tempo.

 

Vitamina B2

Allo stesso modo, il contenuto di vitamina B2 (altrimenti noto come riboflavina) rimane stabile durante i primi 10 giorni di congelamento.2 Alcune varietà di frutta e verdura possono subire una diminuzione del contenuto di vitamina B2 dopo 10 giorni di congelamento a causa dell’ossidazione, come i piselli, asparagi e spinaci, tuttavia, la maggior parte dei prodotti surgelati conserva bene questo micronutriente.

 

Alfa-tocoferolo

Il congelamento degli alimenti in realtà avvantaggia la capacità nutrizionale dell’alfa-tocoferolo, un tipo di vitamina E.2 I prodotti sia in forma fresca che congelata rimangono nutrizionalmente stabili per quanto riguarda l’alfa-tocoferolo, tuttavia, se congelati, c’è la capacità di aumentare questo micronutriente in contrasto con la potenziale perdita quando è fresco.

 

Beta carotene

A differenza dei precedenti esempi di micronutrienti, il contenuto di beta-carotene, un antiossidante, diminuisce rapidamente dopo il congelamento.2 Anche la quantità di vitamina all’interno di frutta e verdura fresca diminuisce, ma non sulla stessa scala. In alternativa, ulteriori dati mostrano che esiste una differenza minima tra il contenuto nutrizionale di frutta e verdura fresca e congelata

 

Tutto sommato, il congelamento dei tuoi prodotti per più di un anno può comportare una diminuzione della disponibilità di micronutrienti.5 Cerca di consumare frutta e verdura congelate entro un mese al massimo, ma non ti farà male mangiare il cibo dopo questo periodo .

 

Metodo di congelamento

Se decidi di congelare la tua frutta e verdura, è semplice preparare il prodotto come desiderato, metterlo in un sacchetto per congelatore e congelarlo fino a nuovo avviso. Non sono richiesti zuccheri aggiunti, sale o metodi di fantasia.

 

Al giorno d’oggi, i metodi di congelamento degli alimenti sono migliorati e non richiedono più sostanze chimiche per conservare le caratteristiche degli alimenti, sia esteticamente che nutrizionalmente.

 

Alcuni alimenti possono essere congelati con zucchero aggiunto, quindi vale la pena dedicare del tempo a leggere l’etichetta posteriore di qualsiasi frutta o verdura congelata che acquisti in quanto ciò può aiutare a conservare il cibo nel tempo, ma aggiunge anche al contenuto complessivo di zucchero.

 

Tuttavia, la maggior parte dei prodotti surgelati viene sbollentata prima del congelamento, un processo che aiuta a preservare i nutrienti all’interno del cibo.

 

Consumo

I principali vantaggi che vengono in mente quando si pensa alla frutta e verdura surgelata ruotano intorno all’efficienza dei costi e alla durata di conservazione. I prodotti surgelati tendono ad avere una data di scadenza più lunga rispetto ai prodotti freschi a beneficio della persona comune.

 

Chi non vuole comprare cibo e non sente l’urgenza di mangiarlo prima che scompaia?

 

Non solo la frutta e la verdura congelate durano più a lungo, ma è stato anche suggerito che coloro che mangiano più prodotti surgelati che freschi consumano effettivamente più frutta e verdura rispetto a quelli che optano per le varietà fresche.6

 

Questa è la prova del perché quelli nella categoria dei consumatori di prodotti surgelati tendono ad avere un indice di massa corporea inferiore poiché frutta e verdura sono ricchi di fibre e poveri di grassi, ti fanno sentire più pieno più a lungo in modo da non raggiungere un’altra fetta di torta.

 

Le diete di coloro che scelgono varietà congelate sembrano anche essere più elevate in fibre alimentari, vitamina D, calcio e potassio, oltre a mostrare un apporto inferiore di sodio.

 

 

Conclusione

Per essere certi di ottenere il massimo nutrimento dai tuoi prodotti surgelati, è meglio mangiare il cibo entro un mese dall’acquisto.

Se non riesci a mangiare il cibo entro un mese e consumi i prodotti dopo questo periodo, la tua frutta e verdura surgelata saranno comunque buone per te

potrebbero non essere altrettanto vantaggiosi dal punto di vista nutrizionale.

Questo può anche essere detto per non consumare frutta e verdura fresche immediatamente dopo l’acquisto. Quindi, se non riesci a procurarti le cose fresche, anche fare scorta di congelati va bene.

 



Myprotein

Myprotein

Scrittore ed esperto


SCONTI ED OFFERTE IMPERDIBILI Scopri ora