0
Carrello

Al momento non ci sono articoli nel tuo carrello

Alimentazione

Conservazione Degli Alimenti In Frigo | Come Fare? Tutto Spiegato!

Dalla scrittrice Myprotein Le Fitchef, food blogger ed esperta di alimentazione.

Conservazione Degli Alimenti In Frigo

Lo spreco alimentare è un problema estremamente sottovalutato, e ogni singolo individuo può dare il suo contributo nell’arginare questo fenomeno, imparando a gestire al meglio le scorte alimentari, a cominciare da un appropriato impiego del frigorifero domestico.

Le qualità nutritive ed organolettiche degli alimenti e la loro durata possono essere conservate e prolungate nel tempo, grazie a poche, semplici regole per una conservazione del cibo in linea con le norme igieniche proposte dal Ministero della Sanità.

ecco alcuni semplici pratiche da mettere in atto allo scopo di prevenire le intossicazioni dovute ad una scorretta conservazione degli alimenti, più qualche consiglio su come scegliere il contenitore ideale e sui tempi ottimali di gestione del cibo conservato in frigorifero.

1. Maneggiare gli alimenti in sicurezza

La carne, il pollame e il pesce crudi devono essere mantenuti separati , tra di loro e da ogni altro tipo di alimento, allo scopo di evitare cross contaminazioni.

Gli scompartimenti più bassi del frigorifero sono perfetti a questo scopo, mantengono una temperatura più bassa rispetto ai compartimenti posti più in alto e presentano cassetti e divisori che garantiscono l’isolamento degli alimenti più delicati.

Inoltre, è fondamentale lavarsi le mani prima e dopo ogni contatto con alimenti di origine animale.

2. Conservare gli avanzi e gli alimenti deperibili

Quanto tempo? ​Refrigerate o congelate gli alimenti deperibili nel giro di un’ora quando la temperatura ambientale è uguale o superiore a 32°.

La regola generale vuole che un alimento si conservi in frigo in condizioni ottimali per non più di quattro giorni, tre per carni, pesce e pollame crudi. In ogni caso è meglio non superare i cinque giorni di conservazione in frigorifero, per qualsiasi tipo di alimento.

3. Contenitori​

Conservate gli alimenti in contenitori bassi e che abbiano le dimensioni adatte al cibo da contenere.

I recipienti in vetro hanno il vantaggio di poter mostrare chiaramente eventuali alterazioni del contenuto, possono andare in microonde e sono interamente riciclabili, inoltre garantiscono una perfetta impermeabilità agli odori e sono sterilizzabili.

Se si dispone di contenitori in plastica, è bene verificare che siano utilizzabili a contatto con gli alimenti e presentino la dicitura che garantisca che non contengano BPA.

4. La conservazione di frutta e verdura

Frutta e verdura possono essere complicati da gestire, dal momento che alcuni di questi prodotti sono incompatibili, se conservati insieme.

Alcuni frutti mantengono, dopo la raccolta, la capacità di emettere etilene , un gas in grado di promuovere la maturazione di altri vegetali e che può causarne il rapidissimo deperimento. Risulta quindi raccomandabile la conservazione fuori dal frigo per questi particolari alimenti, come: avocado, banane, pesche di ogni tipo, pere, mele, prugne, susine e pomodori.

Si possono conservare invece in frigo le albicocche, i meloni, i fichi, in ogni caso è bene acquistare solo il quantitativo che può essere consumato entro pochi giorni, allo scopo di evitare sprechi e deperimenti. la maggior parte dei moderni frigoriferi ha uno scomparto specifico per frutta e verdura, che ne preserva la freschezza più a lungo, talvolta dotati di sistemi specifici per il controllo separato di umidità e temperatura.

Questi scomparti sono perfetti per la conservazione dei vegetali sensibili all’etilene, dal momento che li tengono isolati dal resto del frigorifero.

Rimuovete sempre le buste di plastica che avvolgono frutta e verdura per permettere a questi alimenti di conservarsi meglio e più a lungo.

5. Conservare le uova

Ogni appassionato di fitness ha sperimentato la sgradevole situazione al rinvenimento di un brick di albumi dimenticato in frigorifero.

Se le uova intere possono resistere senza problemi in frigorifero fino a quattro settimane, gli albumi in brick devono essere consumati entro la data di scadenza e non oltre tre giorni dall’apertura della confezione.

6. Congelare gli alimenti

Gli alimenti da congelare devono essere sistemati in buste o contenitori a tenuta d’aria, allo scopo di prevenire la degradazione dovuta alle basse temperature, che ne comprometterebbe la qualità e la durata.

L’ideale sarebbe investire in una macchina per il sottovuoto domestico, che rimuove l’aria dalle buste in dotazione, permettendo di prolungare la durata degli alimenti, non solo congelati e di risparmiare molto spazio di stoccaggio.

In mancanza di questo utile oggetto è bene impacchettare con attenzione la carne, avvolgendola strettamente nella pellicola per alimenti prima di sistemarle nelle apposite buste per il freezer, che andranno accuratamente chiuse, preferibilmente con nastro adesivo, dopo aver eliminato l’aria contenuta in esse.

Ogni alimento da congelare dovrà essere a temperatura ambiente, non ci sono eccezioni a questa regola che si applica anche per la conservazione in frigorifero.



Jennifer Blow

Jennifer Blow

Scrittore ed esperto

Jennifer Blow è la nostra nutrizionista registrata al UKVRN - (Registro dei professionisti qualificati sulla nutrizione del Regno Unito). Ha una laurea in Scienze della Nutrizione ed un Master sulla ricerca scientifica nutrizionale, si è inoltre specializzata nell'uso degli integratori sportivi per la salute ed il fitness.

Grazie alla sua esperienza nel campo della nutrizione per l'esercizio fisico ed il benessere della persona, è stata citata come nutrizionista in riviste online importanti come Vogue, Elle e Grazia.

La sua vasta esperienza lavorativa spazia dal lavoro con il NHS nel campo degli interventi nutrizionali e dietetici, fino agli studi scientifici sull'integrazione degli acidi grassi omega-3 e sull'effetto dei fast food sulla salute della persona, che trallaltro ha presentato durante la Conferenza Annuale sulla Nutrizione. Attualmente, Jennifer non ha mai smesso di formarsi nell’ambito professionale per assicurarsi che la sua conoscenza sia sempre avanzata e al passo con i tempi.

Scopri di più sulla vita di Jennifer qui.

Nel suo tempo libero, Jennifer ama fare lunghe passeggiate o andare in bicicletta. Nei suoi articoli le piace dimostrare che mangiare sano non è assolutamente sinonimo di fame.


40% su INTEGRATORI e SNACKS codice: MYPROTEIN40 Acquista Ora!