Articoli

Gli effetti dell’integrazione con le proteine di soia e siero del latte dopo l’allenamento

Il dibattito sulla produzione di estrogeni causata dall’assunzione di proteine della soia negli uomini coinvolti in allenamento di resistenza è sempre aperto. Proprio per questo un gruppo di ricercatori americani, prendendo spunto da un vecchio studio, ha ben pensato di valutare quali fossero gli effetti delle proteine della soia e del siero del latte sui livelli di testosterone, della globulina legante gli ormoni sessuali (sex hormone-binding globulin, SHBG) e del cortisolo, dopo un intenso allenamento con i pesi.

 

Lo studio rivela alcuni spunti interessanti e smentisce le leggende metropolitane sugli effetti legati all’assunzione delle proteine della soia a livello endocrino e relative ripercussioni sull’allenamento di resistenza.

 

Alla ricerca hanno partecipato 10 volontari di età media di 20 anni (età 21.7 ± 2.8, altezza 175.0 ± 5.4 cm e peso 84.2 ± 9.1 kg) i quali si allenavano abitualmente con i pesi. Il campione è stato diviso in tre gruppi a seconda del tipo di integratore somministrato: proteine del siero di latte isolate, proteine della soia isolate e maltodestrine.

 

Ai soggetti non è stata consentita l’integrazione con nessun altro prodotto. I vegetariani, i vegani o soggetti che già in precedenza consumavano una dieta ricca di proteine, sono stati esclusi dallo studio. Per 14 giorni consecutivi, i partecipanti hanno dovuto consumare al mattino, approssimativamente allo stesso orario, 20g dell’integratore a loro assegnato. Dopo di ché dovevano eseguire un test che consisteva nel completare 6 serie di squat per 10 ripetizioni usando l’ottanta per cento della loro alzata massimale.

 

I risultati della ricerca provano che 14 giorni di integrazione con le proteine della soia sembrano apparentemente smussare la secrezione del testosterone sierico. È stato inoltre scoperto che le proteine del siero di latte influenzano la risposta del cortisolo dopo un intenso esercizio fisico svolto con i pesi abbassando i suoi livelli durante la fase di recupero. Anche se la globulina legante gli ormoni sessuali (SHBG) è stata presa in considerazione come un possibile responsabile per i cambiamenti nel contenuto di androgeni, l’SHBG non differiva nei trattamenti sperimentali. I ricercatori hanno concluso che il tipo di proteina usato altera la risposta fisiologica all’ esercizio fisico comune e che, cosa fondamentale, non vi erano differenze significative nella concertazione dell’estradiolo tra i tre gruppi.

 

 

Referenze:

William J. Kraemer, Glenn Solomon-Hill, Brittanie M. Volk, Brian R. Kupchak, David P. Looney, Courtenay Dunn-Lewis, Brett A. Comstock, Tunde K. Szivak, David R. Hooper, Shawn D. Flanagan, Carl M. Maresh, Jeff S. Volek. The Effects of Soy and Whey Protein Supplementation on Acute Hormonal Reponses to Resistance Exercise in Men. Journal of the American College of Nutrition, 2013; 32 (1): 66 DOI: 10.1080/07315724.2013.770648

 

 

Autore: Anja Paskulin Personal Coach, Istruttore di Bodybuilding e Fitness, Educatore Alimentare, Atleta.

www.feedtheiron.blogspot.com

www.facebook.com/anjapaskulinpt

Nessun tag



admin

admin

Scrittore ed esperto


Dai un’occhiata alle nostre offerte! Acquista ora!